Utente 567XXX
Salve a tutti, da sempre ho problemi nel manifestare le mie emozioni e i miei sentimenti, alle altre persone qualsiasi cosa succeda sembra sempre che non provo emozioni.
Tante volte mi sono ritrovato nel pensare che fosse realmente così, ma ragionando su questo mi sono sempre detto che fosse impossibile. Impossibile perché le emozioni che provo le sento, i sentimenti che provo verso le altre persone li sento.
Questo problema ad oggi mi sta facendo avere parecchie difficoltà nella vita amorosa, dove la mia ragazza dopo svariate litigate, ha deciso di lasciarmi perché non sente che io la amo, perché non vede questo sentimento da parte mia.
Io so di avere questo problema di non manifestare emozioni e sentimenti, tante volte quando vorrei dirle ti amo, qualcosa mi blocca, oppure quando vorrei dirle che sono felice di qualcosa di accaduto e un progetto che si sta per raggiungere, mi blocco.
Sostanzialmente ho questo blocco sia nel manifestare fisicamente, che vocalmente. Non è per scelta mia che non le dico ti amo, o che se succede qualcosa di bello non faccio i salti di gioia, anche se vorrei. Questa cosa mi ha portato negli anni a rimanere un po' distaccato dalle persone, ma ora dopo 3 anni di relazione non voglio perdere la mia ragazza, la persona che amo, per questo problema. Per quanto io provi a spiegarlo che non so cosa mi succede quando non riesco a dirle ti amo, non vuol sentir ragione. Io capisco che lei senza sentirselo dire o senza vedere reazioni da parte mia, non si senta così amata e così voluta, che hai suoi occhi sembro cinico, ma proprio io ho questi blocchi che mi impediscono di dirlo e di manifestare le emozioni.
Chiedo un aiuto a voi cari specialisti per poter anche solo migliorare un pochettino questo mio aspetto.
Grazie in anticipo, buona serata.

[#1]  
Dr. Carla Maria Brunialti

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
20% attualità
20% socialità
ROVERETO (TN)
TRENTO (TN)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2012
Gentile utente,

generalmente le difficoltà che descrive sono state "assorbite" nella propria famiglia d'origine,
interiorizzando il modello rappresentato da uno, o entrambi i genitori.

Ci possono essere anche altre cause,
afferenti ad età successive,
ma più rare.

E dunque non sarà un consulto online a modificare dei Suoi modelli di comportamento talmente radicati da rappresentare per Lei un vero "blocco".

Solo un percorso psicologico specifico
è in grado di elaborare e modificare atteggiamenti così profondi;
ed è quello che Le propongo di affrontare di persona.

Ritiene di poterlo fare?

Saluti cordiali.
Dott. Brunialti
Dr. Carla Maria BRUNIALTI
Psicoterapeuta perfez. Sessuologia clinica, Psicologa europea.
www.linkedin.com/in/brunialtisessuologaclinica/