Utente 570XXX
Buonasera,
ho 39 anni, mio marito ne ha 20 più di me stiamo insieme da 19 anni e abbiamo un bimbo di 5 anni e mezzo.

Da quando è nato nostro figlio io non desidero più mio marito, fare l'amore con lui è un compito e devo dire la verità ormai saranno 2 mesi che non abbiamo rapporti.

Il problema principale è che io non sento l'esigenza di fare l'amore, non provo attrazione per nessuno, lui è convinto che lo tradisca, la realtà è che io sto bene così. Lo amo, se non ci fosse più mi sembrerebbe di morire, ma fisicamente purtroppo non provo più attrazione.

Lui si è lasciato molto andare, ingrassato tantissimo, poco fine nei suoi atteggiamenti in casa, una volta era diverso, più "Signore" non so come descrivere la cosa, più fine, più educato, etcc..

Dopo la nascita di nostro figlio ho avuto una grossa depressione post partum e mi sono ammalata di fibromialgia. Tutto per me è faticoso esco alle 8 di mattina torno alle 20 di sera, il cane, la casa, il bimbo che è impegnativo (ha quasi 6 anni ma mi lascia poco tempo, vorrebbe sempre stessi con lui), io alla sera sono stanca morta e mi addormento insieme al bimbo che non vai mai a letto troppo presto, per quanto io ci provi.

IO capisco le sue esigenze fisiche, è sempre stato un uomo affascinante ha avuto tantissime donne, la sua è proprio un esigenza primaria, tanto è vero che mi tratta sempre male ultimamente e io capisco che il motivo sia il Sesso.

Ma d'altra parte fare l'amore dovrebbe essere un piacere non una pugnalata. Non so che fare.. .

[#1]  
Dr. Carla Maria Brunialti

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
20% attualità
20% socialità
ROVERETO (TN)
TRENTO (TN)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2012
Gentile signora,

"..fare l'amore dovrebbe essere un piacere non una pugnalata..", Lei dice,
e mi trova d'accordo.
Ma se il terreno non viene mai abbeverato,
ogni giorno diventa più arido;
e il desiderio scompare.

La sessualità non è solo desiderio fisico,
come Lei sembra ritenere,
ma fonte di identità:
se Lei non fosse mai desiderata e sessualmente cercata da nessuno
si sentirebbe ugualmente donna?
E il Suo uomo si sente ugualmente uomo?
Oppure i due sarebbero semplicemente due genitori?

Cosa Le dice al proposito questa News che ho scritto?
https://www.medicitalia.it/blog/psicologia/3332-mamma-amante.html .

Saluti cordiali.
Dott. Brunialti
Dr. Carla Maria BRUNIALTI
Psicoterapeuta perfez. Sessuologia clinica, Psicologa europea.
www.linkedin.com/in/brunialtisessuologaclinica/