Utente 570XXX
Buongiorno,
Mi sono sposata un paio di mesi fa dopo molti anni di convivenza e fidanzamento. Sono stati anni di alti e bassi, alcuni dei quali vissuti nella distanza per motivi di lavoro. Sia durante la convivenza sia durante il fidanzamento ho palesato al mio partner il mio bisogno di ascolto e l'impressione di "non essere unica". Lui ha sempre minimizzato e talvolta mi ha accusato di avere pretese o di favoleggiare. Qualche settimana fa ho scoperto in un hard disk nascosto una serie di foto dal 2013 al 2018 divise per cartelle, ciascuna a nome di donna. Si trattavano di foto osé o in lingerie e di foto più ingenue, prese anche dai social. Fuori di me, ho svuotato il sacco (sebbene abbia violato la sua privacy). Premettendo che mio marito ha avuto un'infanzia e adolescenza difficile causa assenza del padre e madre poco affettuosa, poco permissiva e invadente (anche oggi lo trovo piuttosto succube della madre), Mi ha raccontato che le cartelle erano state fatte per il suo orgoglio e narcisismo. Mi ha assicurato di non essere andato mai oltre con queste donne e che le foto le abbia ricevute senza richiesta. Ma come credergli? Vorrei contattare qualcuno (mi ha detto anche di farlo e credo perché sa che difficilmente lo farei) , ma questo cosa vuol dire oltre al fatto che è difficile credergli? Dopo settimane mi ha anche confessato che, nonostante la nostra vita sessuale sia buona, di masturbarsi quotidianamente e per questo assume talvolta il cialis. L'ho convinto a fare un percorso con uno psicologo, quello che farò anche io.. . Ma come agire nell'immediato? Non è tutto: qualche giorno fa ho guardato la cronologia delle sue ricerche e ho scoperto che, in trasferta di lavoro, cerca escort nelle città in cui si trova. Razionalmente ho bisogno di verità, col cuore e pancia voglio credergli ma passo da stati di rabbia a tristezza più volte al giorno. Grazie per consulto

[#1]  
Dr. Magda Muscarà Fregonese

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
16% attualità
20% socialità
VILLORBA (TV)
MESTRE (VE)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2012
Gentile signora, comprendo la sua rabbia e il suo dolore, e la sua delusione. E insieme il
bisogno di capire, sapere , che conduce a guardare , indagare .. anche superando la privacy . Purtroppo questo marito mi sembra un immaturo che cerca nel sesso conferme al suo narcisismo, alla mancanza di attenzione e di amore della sua infanzia.. e pare che non gli basti mai ..e agisce di conseguenza.. dal buco nero dei non amati .. c'è' anche un libro con questo titolo.. Col limite del mezzo che stiamo usando, sarebbe bene conoscerla meglio, carissima, la invito a riflettere sul tipo di comunicazione che avete.. è importante parlarsi, avere interessi e sguardi sul mondo da condividere.. prima di disperarsi troppo e decidere.. Ci riscriva e potremo consigliarla con più empatia.. l'aspettiamo , con tanti consulti simili alle spalle.. il che non è' una consolazione, ma la verita'..!
Dr. MAGDA MUSCARA FREGONESE
Psicologo, Psicoterapeuta,
approccio psicodinamico problemi familiari, adolescenza, depressione 348 55 00 206

[#2]  
Dr. Magda Muscarà Fregonese

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
16% attualità
20% socialità
VILLORBA (TV)
MESTRE (VE)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2012
Aggiungo a quanto scritto prima, che è importante avere notizie sulla vostra famiglia e i vostri progetti.. vorreste avere figli? questo vostro lungo rapporto ha creato anche un clima affettuoso di lealta' e stima, ci sono cioè dei sentimenti, anche delle abitudini che vi legano .. ? non solo la sessualità tiene insieme le persone..
Dr. MAGDA MUSCARA FREGONESE
Psicologo, Psicoterapeuta,
approccio psicodinamico problemi familiari, adolescenza, depressione 348 55 00 206

[#3] dopo  
Utente 570XXX

Grazie dott. Ssa per la gentile risposta ed empatia. Ci siamo sposati, condividevamo progetti futuri e sicuramente un sentimento a legarci c'è. Mi sono sposata per amore, capiamoci. Ho spesso palesato il mio bisogno di ascolto, mai ascoltato. Stiamo giorni e settimane senza vederci per motivi di lavoro e questo non aiuta nella quotidianità. Scoprire una "vita segreta" mette tanti dubbi e domande sul rapporto, è inevitabile. Premettendo che sto cercando di ritrovare e rivivere i motivi del matrimonio, Ma quale il prossimo passo? Terapia di coppia? Terapia individuale? Come riacquistare la fiducia? Devo andare a fondo a ricerca dea verità?