Utente 566XXX
Gentili medici.


Ho un grave problema d'ansia dovuto ad un rapporto occasionale, avuto all'estero dove sto lavorando.

Un mese fa circa (attorno a 40gg) ho avuto un rapporto con una ragazza, poi revelatasi una prostituta.

Io ho usato il condom e a parte la penetrazione vaginale (ma ero protetto dal condom) non ho attuato comportamenti a rischio.
Il rapporto si è concluso con vigorosa masturbazione tre o quattro volte.

Solo che poco tempo dopo mi è stata diagnostica un infiammazione dell'uretra (test tutti negativi)

Adesso sono nel terrore assoluto di non essermi accorto della rottura del condom.

Tutti i medici consultati, online e di persona, mi dicono che non c'è rischio di contagio di nessuna malattia grave (hiv, hpv etc), ma io non riesco a togliermi dalla mente questa paura e ho anche paura di fare il test, perché nn saprei spiegarlo alla vecchia madre con cui vivo.


Mi date qualche consiglio?


Grazie infinitamente.

[#1]  
Dr. Carla Maria Brunialti

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
20% attualità
20% socialità
ROVERETO (TN)
TRENTO (TN)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2012
Gentile utente,

nel Suo primo Consulto qui 40 giorni fa
relativo allo stesso argomento,
riferiva che l'Andrologo Le aveva consigliato di fare il test
"..Medico consiglia fare test epatite e HIV fra un mese";
che non ha fatto.
Qui di fronte alla stessa possibilità (test) evoca la "vecchia madre con cui vivo" per mettere in atto la stessa manovra di evitamento,
e chiede a noi rassicurazioni sull'ansia.

L'ansia è sicuramente un disturbo psicologico
che va seriamente curato di persona;
ma innanzi tutto, di fronte al dubbio realistico, occorre espletare tutti gli accertamenti che la scienza medica propone.
E dunque questo è il consiglio.

Se poi tutto sarà auspicabilmente OK, allora inizia la cura per l'ansia (immotivata, a quel punto), che Le consigliamo *di persona*.

Saluti cordiali.
Dott. Brunialti
Dr. Carla Maria BRUNIALTI
Psicoterapeuta perfez. Sessuologia clinica, Psicologa europea.
www.linkedin.com/in/brunialtisessuologaclinica/

[#2] dopo  
Utente 566XXX

La ringrazio infinitamente.
Però io il test non ho proprio il coraggio di farlo.
Sicuramente non ci saranno problemi, ma io non saprei davvero che fare nel caso che c'è ne fossero.
Quindi onestamente mi tengo l'ansia, perché il rischio anche minimo mi fa stare troppo male, non sapendo come poterlo spiegare.
Gentilissima ancora. Cordiali saluti.

[#3]  
Dr. Carla Maria Brunialti

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
20% attualità
20% socialità
ROVERETO (TN)
TRENTO (TN)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2012
Le manovre di evitamento non giovano mai alla Salute fisica
e sono un ottimo terreno di coltura per l'ansia.

Ma la decisione di effettuare il test è unicamente Sua,
noi La possiamo solo incoraggiare ad affrontare le Sue paure.

Saluti cordiali.
Dott. Brunialti
Dr. Carla Maria BRUNIALTI
Psicoterapeuta perfez. Sessuologia clinica, Psicologa europea.
www.linkedin.com/in/brunialtisessuologaclinica/