Utente 481XXX
Buongiorno, avrei bisogno di un parere riguardo il mio perso corporeo e il mio stato di stress.

So che è una domanda che potrebbe riguardare anche la sezione "scienze dell'alimentazione", ma volevo sapere se vi è un legame tra il mio dimagrimento e il mio stato d'animo.
La mia preoccupazione attuale non è infondata, poiché ho da poco perso una persona a me cara a causa di un male, il quale le ha causato nel tempo un forte dimagrimento.
Quindi sono sempre in "allerta" e, dato che sono anche abbastanza ansiosa, volevo sentire un parere... altrimenti rischio che questa preoccupazione mi "ossessioni".
Premetto che sono una ragazza ansiosa già di mio.
Affronto spesso situazioni di stress a casa: ci sono molto spesso problematiche da risolvere e quando ne succede (quasi) una al giorno, i nervi non resistono molto.
Ho un carattere un po' strano e devo anche ammettere che la maggior parte delle volte il mio umore cambia in base a quello di mia madre (ho notato questa cosa): se io sono "tranquilla" e lei è arrabbiata o nervosa, il mio umore riesce a cambiare... oppure se decido una cosa, ma lei mi consiglia altro, capita spesso che poi io scelga ciò che ha consigliato lei.
Mi viene (quasi) in "automatico".
Ma è un tratto del mio carattere, almeno penso.
Questo solo per far capire il mio modo di essere e anche la mia "fragilità".
Sono abituata, purtroppo, a tenermi tutto dentro e ad aiutare tutti, senza mai sfogarmi.
Per quanto riguarda, invece, il mio peso: da quando andavo dal nutrizionista (anni fa, ora ho smesso) ho l'abitudine di monitorare il mio peso.
Ad inizio anno sono arriva a pesare 79kg (avevo preso peso), poi con il passare del tempo mi sono regolarizzata e sono tornata a pesare sui 78/77kg, oscillando tra alti e bassi, ma sempre intorno a questo peso.
Ad agosto, prima delle vacanze, pesavo 76.4 circa e al rientro da esse 74.4kg (tendo a perdere peso per il cambio di alimentazione e stile di vita diverso; sono più in movimento).
Quindi dimagrimento normale per me.
A settembre ho ripreso peso e sono arrivata a 75kg, ma poi da novembre noto questo dimagrimento a me poco chiaro.
Metà ottobre 75.5/75.8kg, dopo 10/12giorni 74kg e poi fine ottobre ancora 75kg.
Dopo 14giorni (intorno al 10 novembre) 73.9kg, poi a metà novembre 74.3kg.
Ora, a inizio dicembre (sempre dopo 14gg dall'ultima pesata) 73.9kg e, oggi, dopo 3gg mi sono pesata e sono 73.4kg.
Ho perso 0.5kg in 3 giorni... questo mi ha fatto un po' preoccupare.
La persona a me cara di cui parlavo prima è venuta a mancare i primi giorni di novembre, ma ha iniziato a stare male a metà ottobre circa e quindi io ho dovuto affrontare momenti difficili (non so se possa centrare qualcosa).
Se può servire, a metà settembre ho iniziato a lavorare (quindi magari sono meno seduta rispetto a prima, ma non tantissimo), ma le mie abitudini alimentari non sono cambiate.

Può quindi tutta la situazione di stress e dolore aver inciso sul mio peso?

Spero qualcuno possa aiutarmi a schiarirmi le idee.

[#1]  
Dr. Carla Maria Brunialti

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
20% attualità
20% socialità
ROVERETO (TN)
TRENTO (TN)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2012
Gentile utente,

dopo quattro consulti sullo stesso argomento respinti da "Scienza dell'alimentazione"
(non riusciamo a leggerli e dunque non ne conosciamo il motivo)
Lei chiede a noi Psy:

"Può quindi tutta la situazione di stress e dolore aver inciso sul mio peso?"

Può darsi,
sulla nutrizione lo stato d'animo incide molto.
Dico "può darsi" perchè le dinamiche interiori si rivelano solo attraverso uno/alcuni colloqui clinici,
e non in un consulto online.

Ma può anche essere che il pensiero del cibo stia diventando ossessivo.
Non che non ci sia motivo di pensarci
(vedo che lei è veramente in sovrappeso)
ma un monitoraggio costante come ci descrive non Le serve a nulla.

Non è più seguita dal nutrizionista: come mai?

O forse non è lì il punto ora, bensì psicologico?

Perchè non rivolgersi dunque direttamente ad uno dei "Centri per i disturbi del comportamento alimentare" dove incontrerebbe tutti gli specialisti coordinati tra loro?

Se è una ipotesi che Le interessa,
può leggere qui i dettagli;
il tutto è col solo ticket, siamo nelle prestazioni "pubbliche":
https://www.medicitalia.it/blog/psicologia/6999-anoressia-bulimia-binge-eating-sconfiggere-dca.html .

Resto a disposizione per ulteriori info.
Dott. Brunialti
Dr. Carla Maria BRUNIALTI
Psicoterapeuta perfez. Sessuologia clinica, Psicologa europea.
www.linkedin.com/in/brunialtisessuologaclinica/