Utente 582XXX
Salve, sono una ragazza di 21 anni.

Sono molto ansiosa e ciò si riflette anche nella mia vita sessuale.
Pur lrovando grande attrazione per il mio ragazzo (con cui sto da tre anni, nonché mio primo ragazzo) e avendo magari voglia di fare sesso, spesso non vivo il rapporto serenamente per alcune paure come per un'eventuale rottura del preservativo o la paura di essere scoperti, anche se le possibilità sono pochissime.
Non abbiamo posti per fare sesso, non abbiamo macchine e non abbiamo quasi mai casa libera, e qualsiasi altro posto improvvisato è appunto improponibile per le mie paure.

Ciò vuol dire che i nostri rapporti non sono mai spontanei, ma programmati.
Sappiamo magari che il giorno X io avrò casa libera fino all'ora y e potremo farlo.
Questa cosa però, me la fa vivere male.
Quando arriva il momento mi sento come quasi lo dovessi fare per forza (es "perché insomma, abbiamo solo oggi, non lo facciamo da un mese") la sento una forzatura e mi passa l'eccitazione completamente.
Questo ha portato i nostri rapporti sessuali dall'essere rari all'essere rarissimi e questa cosa fa male a tutti e due e porta malumori e litigi.
anche perché in generale la voglia di stare insieme e l'attrazione ci sono da entrambe le parti.
Come posso fare?

[#1]  
Dr. Paolo Fratagnoli

20% attività
16% attualità
0% socialità
ASCIANO (SI)
AREZZO (AR)

Rank MI+ 36
Iscritto dal 2016
Gentile utente, in realtà quello che ti accade è una cosa nota e frequente. Non deve stupire che quando un piacere è programmato tu abbia difficoltà a viverlo in maniera naturale.
Proprio perché aspettato e creato "artificialmente" perde la sua spontaneità e bellezza. Quello a cui tu aspiri deve accadere spontaneamente e i sentimenti funzionano con logiche diverse da quelle razionali del pensiero. Sarebbe come pretendere di "essere spontaneo", proprio perché imposto, non potrà accadere. Ti consiglio in primis di accettare l'evenienza che quando vi incontrate possiate anche non avere voglia di farlo (cosa del tutto normale). Concediti di mettere l'attenzione su tutti i preliminari e, senza forzare nulla, vedi cosa accade. Chiaramente se vedi compromesso il tuo benessere e la tua tranquillità, ti consiglio di consultate uno psicoterapeuta ad orientamento Breve-Strategico.
Dr. Paolo Fratagnoli psicologo-psicoterapeuta