Utente 584XXX
Salve Dottori, scusate il disturbo, sono un ragazzo di 20 anni e sono stato lasciato ormai da qualche mese.
Non riesco a riprendermi, non so più come fare, riposo male, ho ansia, ho crisi di pianto irrefrenabili, sbalzi di umore anomali, e ho sempre dei flashback dolorosi che mi fanno contorcere.
Non so più come fare, l'unica soluzione che mi è venuta in mente è quella di non provare più nulla, sarei disposto a tutto pur di trovare anche soli 5 minuti di pace.

[#1]  
Dr.ssa Paola Dordoni

24% attività
20% attualità
8% socialità
MILANO (MI)
LODI (LO)

Rank MI+ 52
Iscritto dal 2020
Gentile utente,

alla sua età è frequente che il termine di una storia d'amore porti con sè dolore e destabilizzazione. Questo si può tradurre in una serie di "sintomi" fisici e a volte nel desiderio di smettere di provare emozioni... come se dovessimo difenderci. E' una reazione psicologica adattiva, e , forse, funzionale lì per lì, ma nel lungo termine non aiuta e non la farà stare meglio.
cosa intende per flashback dolorosi che mi fanno contorcere?
So che può sembrare difficile a dirsi, ma come ogni fine, c'è bisogno di un periodo in cui pazientemente attendere che il dolore si affievolisca, "passi" , per poi tornare a vedere le cose "a freddo". Sono certa che senza scacciare via quello che prova ora riuscirà a uscirne.
Cordialmente,
Dr.ssa Paola Dordoni

[#2] dopo  
Utente 584XXX

Buonasera, grazie per la risposta, per flashback dolorosi intendo che in una normale giornata di routine, anche mentre sto facendo altro, dove li per li sembra di stare relativamente bene o non pensarci, anche un singola cosa, luogo, un profumo mi fa ripassare in mente tutte le cose belle che ho passato, e mi fa sentire una profonda tristezza e dolore. Mi scuso se mi sono spiegato male, ma non saprei come altro diglierlo.