Utente 584XXX
Ho lasciato il mio ragazzo dopo 5 anni.
Ho preso questa decisione in base a numerosi fattori, nel corso degli anni mi ha praticamente sempre mancato di rispetto, non considerando mai cosa mi faceva stare bene e cosa no.
Non mi dava attenzioni.
Non mi sentivo amata, voluta.
Mi dava per scontata, perché essendo io molto innamorata gli perdonavo ogni cosa.
Arrivò a dirmi che una futura vita con me non c’era per lui.
Al che cominciai a pensare a quale fosse la cosa giusta, i miei sentimenti per lui cominciarono a calare, mi allontanai.
Quando stavamo insieme da circa 3 anni passai un brutto periodo, davvero brutto, lui non mi è stato per niente vicino, anzi mi disse che fingevo.
Dopo circa un anno da questi avvenimenti, conobbi un ragazzo all’interno di un gruppo, non gli diedi molta importanza inizialmente perché ero determinata a sistemare le cose col mio ragazzo, con ogni mezzo possibile, infatti gli feci nuovamente presente il problema, mi disse che sarebbe cambiato, ma niente passano mesi e le cose non cambiano, anzi, così decidi di lasciarlo, ma lui insisteva, voleva un’altra possibilità, allora provai ancora, ma niente le cose peggioravano.
Inoltre quell’altro ragazzo di avvicinava a me e mi stava vicino sempre nonostante non fosse suo dovere cominciai a sentire qualcosa per lui, così parlai con mio ragazzo gli dissi tutto, e lo lasciai.
Non è stato facile per me, ho perso più di 7 kg in circa 2 settimane, non dormivo, non facevo altro che piangere, lui continuò a cercarmi per un po’, poi gli dissi di smetterla così smise.
Dopo un mese e poco più decisi di fidanzarmi con quel ragazzo, perché mi era Stato vicino, e stavo bene solo quando stavo con lui.
Adesso sto con lui da qualche mese, ma non riesco a stare bene, non riesco ad accettare che la mia vita sia così cambiata, nonostante io con lui stia bene, mi sento sempre male, mi prendono attacchi di panico, ho l’ansia per ogni cosa, ho fatto dei controlli il medico dice che è una sorta di depressione e che alla mia età non è normale.
Ma non so come tirarmi su.
Vorrei stare bene col mio ragazzo, ma non riesco

[#1]  
Dr. Monica Zoni

24% attività
20% attualità
12% socialità
LOCATE DI TRIULZI (MI)

Rank MI+ 56
Iscritto dal 2015
Prenota una visita specialistica
Buongiorno,
leggendo le sue parole mi sembra utile evidenziare alcuni aspetti su cui potrebbe soffermarsi a riflettere:

la sua prima esperienza amorosa è arrivata quando lei era giovanissima (in realtà è ancora molto giovane) e le ha dato un imprinting, cioè un modo di relazionarsi che è diventata una routine, per quanto connotata di modalità che le hanno portato sofferenza-

Ha lasciato quel ragazzo per iniziare una nuova relazione senza una spazio temporale in cui è rimasta sola per riprendersi la sua individualità e per chiudere emotivamente con il suo ex: c'è il rischio di stare vivendo questa relazione come un prolungamento della precedente?

Pensa di essere veramente innamorata del ragazzo attuale o sta con lui anche per non rimanere sola?

Se desidera rispondere, io sono qua
Cordiali saluti
Dr. Monica Zoni, Psicologa clinica, Milano sud e Skype
zoni.monica@gmail.com cell. 3394939556

[#2] dopo  
Utente 584XXX

Mi baso su ciò che sento quando sono con questo ragazzo , e sento di provare dei sentimenti , Sto bene con lui .
Solo che è cose se avessi paura a fare qualunque cosa per paura che poi finisca , ho paura a dire anche solo una parola che venga fraintesa . Non so io vorrei arrivare ad essere serena con lui , a vivere una relazione felice e nomale al 100%

[#3]  
Dr. Monica Zoni

24% attività
20% attualità
12% socialità
LOCATE DI TRIULZI (MI)

Rank MI+ 56
Iscritto dal 2015
Allora si dia un po di tempo, lo frequenti, lo conosca e lasci che lui prenda, nella sua vita, il posto che aveva l'altro. Buone cose
Dr. Monica Zoni, Psicologa clinica, Milano sud e Skype
zoni.monica@gmail.com cell. 3394939556

[#4] dopo  
Utente 584XXX

Ok, la ringrazio per il tempo che mi ha dedicato , buona serata