Utente 544XXX
Ho una relazione da un anno che andrebbe molto bene, se non fosse per i continui litigi che creò: sono sempre molto incerta del suo amore nei miei confronti e questa cosa ci fa discutere.
Inoltre divento molto aggressiva quando discutiamo, insultando ed alzando la voce, e sono spesso incoerente senza rendermene conto.
Ultimamente quando discutiamo, lei prova a lasciarmi, dicendo che non ce la fa più, ed io, impazzisco, mi faccio del male e non riesco mai a lasciarla andare, tant'è vero che poi lei rimane per paura che io mi faccia del male.

Ci amiamo moltissimo, ma i litigi stanno rovinando tutto ed io mi sto iniziando a rendere conto che qualcosa in me non va.
Voglio sempre più attenzioni, e soprattutto cambio tutte le versioni dei fatti senza rendermene conto.
Sono capace di dire "non ho interesse per quella persona" e cambiare immediatamente tutta versione, dimenticandomi di ciò che ho detto, come se avessi due personalità.
Inoltre non porto molto rispetto, ovvero, faccio le cose che non vorrei fossero fatte a me.
Il problema maggiore è che se la perdessi so che probabilmente farei molte cavolate

[#1]  
Dr. Carla Maria Brunialti

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
20% attualità
20% socialità
ROVERETO (TN)
TRENTO (TN)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2012
Gentile utente,

non è il primo consulto, qui, su questa tematica.

Fortunatamente ora
"..mi sto iniziando a rendere conto che qualcosa in me non va" e ne elenca i comportamenti.

Se "qualcosa non va" nel corpo ci si reca dal medico;
se "qualcosa non va" nelle relazioni o nel proprio modo di essere ci si reca dallo Psicologo (non a caso Lei scrive a noi).

Ma questo Le è già stato consigliato nella risposta al Suo consulto data dalla Collega dr. Pileci otto mesi fa.

Cordiali saluti.
Dott. Brunialti
Dr. Carla Maria BRUNIALTI
Psicoterapeuta perfez. Sessuologia clinica, Psicologa europea.
www.linkedin.com/in/brunialtisessuologaclinica/