Utente 505XXX
Buonasera scrivo per cercar di capire cosa succede:
In pratica sono sempre stato fidanzato dall' età di 16 anni sempre di continuo con 5 ragazze diverse ora ne ho 31, ma tutte le mie storie sono sempre state inizialmente con una grande partecipazione emotiva e mentale... per poi questa andare a scemare...

Ora sto insieme ad una ragazza meravigliosa, da 3 anni, stupenda un corpo mozzafiato una intelligenza ed un affinità che non avrei mai pensato di trovare, facciamo sesso tutti i giorni se possibile, ma da un mese e mezzo a questa parte la mia voglia è andata a scemare.

Mi spiego meglio, la cerco sempre perché anche quando la guardo vedo che è quello che ho sempre desiderato, bellissima, intelligente ma non mi eccita più come un mesetto fa, non capisco il motivo, eppure è troppo bella, e andiamo anche d accordo quasi su tutto.

Questo mi è successo anche nelle relazioni precendenti che sono tutte finite perché io cambiavo partner saltando da una donna all' altra, ma ora mi sono veramente stufato, sarò destinato per sempre a dover cambiare partner per trovare una affinità sessuale?

Ho pensato che magari avendo fatto sesso tutti o giorni per tre anni la mia libido abbia avuto un calo, cioè fino a un mese fa avevo il chiodo fisso tutto il giorno non vedendo l' ora di poter andare a letto con lei.

Ho fatto anche gli accertamenti ormonali tutto nella norma, ma la cosa strana è che stavolta non mi va nemmeno di masturbarmi o almeno non ne sento il bisogno, anche se altre fantasie mi accendono ad esempio facendo finta che lei sia una sconosciuta.

Oltretutto prima mi bastava solo vederla mezza nuda per avere un erezione adesso devo starci un po' prima di averla e tante volte nemmeno mi va, ma lo faccio perché ho voglia di farlo con lei ma non arriva l'erezione perché non mi eccito perché credo abbia dato troppo in questi 3 anni, lo so sembra un stupidaggine ma effettivamente è così...

La mia domanda è: è possibile che io abbia avuto un calo della libido dovuta ai troppi rapporti sessuali?

Alcune volte la guardo e mi dico: ma come è possibile che non riesca a farlo con lei?

Non voglio perdere anche lei perché davvero è tutto quello che ho e vederla soffrire mi ammazzerebbe...

[#1]  
Dr.ssa Paola Dordoni

24% attività
20% attualità
8% socialità
MILANO (MI)
LODI (LO)

Rank MI+ 52
Iscritto dal 2020
Gentile utente,

vado subito al dunque.
"La mia domanda è: è possibile che io abbia avuto un calo della libido dovuta ai troppi rapporti sessuali?" No, lo escluderei. Partiamo dal considerare che non è logico pensare di poter avere SEMPRE PER LUNGO TEMPO lo stesso desiderio sessuale. La sessualità è influenzata da moltissimi elementi, interni ed esterni a noi. Banalmente, lei va incontro ad uno sviluppo biologico che inevitabilmente influisce sul suo testosterone. Lo stress è un'altra importante variabile da considerare, e, in generale, la libido è altalenante, mai costante. Inoltre, cosa forse più evidente dal racconto, pare che lei abbia alcune pretese di prestazione ("farlo tutti i giorni" e essere sempre eccitato)... ma questo si scontra con la realtà e il normale funzionamento ormonale, creando forse in lei preoccupazioni e forse piccole ansie. Queste, quando ci sono, hanno effetto contrario sulla libido e sull'eccitazione. La sessualità infatti è da viversi senza troppi pensieri, anzi, sganciando il cervello dal corpo.
"Alcune volte la guardo e mi dico: ma come è possibile che non riesca a farlo con lei?" Ecco questo è un esempio di quello che stavo scrivendo...tutte le domande in questo senso alimentano le preoccupazioni e le sue ansie sulla prestazione,e aumentano la possibilità che la prossima volta lei non abbia l'erezione.
Le suggerisco di rivolgersi ad un collega psicoterapeuta specializzato in sessuologia che possa darle un'accurata spiegazione di questo funzionamento e aiutarla a vivere l'intimità in modo sereno e meno prestazionale.
Cordialmente,
Dr.ssa Paola Dordoni