Utente
Buonasera! Chiedo per favore di rispondermi! Ho già scritto in questo forum ma nessuno mi ha mai risposto!
Sono una ragazza giovane e frequento lo psicoterapeuta da quasi un anno per problemi di ansia, paure e insicurezze.

Mi vergogno però di parlare con la mia psicologa di questo discorso.

Ho capito informandomi, che non ho mai raggiunto l’orgasmo vaginale solo clitorideo stimolandomi da sola, nessun ragazzo compreso quello attuale, riescono a farmi raggiungere l’orgasmo.

Inoltre essendo una persona molto scrupolosa, al di là di preoccuparmi di un eventuale problematica fisica, sto ragionando sul fatto che evidentemente parte tutto da un problema psicologico.
A livello sentimentale con il mio attuale ragazzo va bene, lui è molto bravo non provo imbarazzo, disagio ne niente. (Ultimamente ammetto che abbiamo discusso pesantemente su problemi di coppia relativi a interessi diversi, e perché lui ha un modo di dimostrarmi tutto suo che io non capisco, però abbiamo risolto).

Piuttosto ho parecchi problemi quotidiani con la mia famiglia, ovvero mia madre e il suo compagno, che hanno ormai una certa età e fanno un sacco di battute davanti al mio ragazzo e me volgari.
Piuttosto che il suo compagno è uscito con una frase volgare - se mi dassero una ragazzina a me vedi che salti gli faccio fare - intendeva a livello sessuale, che ha lasciato spiazzati sia me che il mio ragazzo.
Io ci ho rimurginato un po’ su, cercando di non pensarci, ma non ce l’ho fatta... questa frase mi è rimasta in testa.
Tanto che la notte successiva mi sono sognata di fare sesso con il compagno di mia madre e sono rimasta di merda, schifata, e impaurita da questa cosa.

Inoltre sono due giorni dall’accaduto che ho questa continua contrazione a livello clitorideo come se avessi la continua necessità di ricorrere alla masturbazione, senza dolore, ma che non mi da tregua anche se mentalmente non ne ho voglia.

Volevo precisare che in questi giorni ero sotto stress perché sono stata parecchio tempo da sola con il compagno di mia madre malato e avevo paura che stava male, quindi mi svegliavo 300 volte, e con mia madre ho un rapporto del cavolo.

Volevo chiedervi gentili dottori, cosa devo fare se sono normale o anormale io! Se questo disturbo fisico al clitoride è normale e origina da un problema psicologico.
Vi prego aiutatemi.

[#1]  
Dr. Carla Maria Brunialti

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
20% attualità
20% socialità
ROVERETO (TN)
TRENTO (TN)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2012
Gentile utente,

due le domande, due le risposte.

1. Orgasmo. L'orgasmo è unico, cambia il modo in cui si produce. L'orgasmo prodotto dalla penetrazione non appartiene a tutte le donne.

2. Le contrazioni alla clitoride possono essere in relazione al sogno o no.

Di 1. e 2. La invitiamo a parlare chiaramente con la Sua Psicologa,
che La conosce e conosce i motivi per cui Lei è in terapia.
Noi qui online forniamo un orientamento, che Lei però ha già a disposizione: la Sua Psy.

Dott. Brunialti
Dr. Carla Maria BRUNIALTI
Psicoterapeuta perfezionata Sessuologa clinica, Psicologa europea.
www.linkedin.com/in/brunialtisessuologaclinica/