Utente
Buonasera, sono una ragazza e ho 23 anni.

Mi rivolgo a voi perché ho un problema.
Sono stata fidanzata 4 anni con una persona e durante tutti i nostri rapporti non ho mai provato piacere e mai raggiunto l’orgasmo con la penetrazione.
La cosa non mi è pesata inizialmente ma dopo il primo anno si.
Quindi ho iniziato a masturbarmi e a provare l’orgasmo clitorideo, lo stesso che riesco a raggiungere con il sesso orale.
Ho iniziato a fare visite ginecologiche ed è sempre stato tutto ok.
Durante i nostri rapporti sono sempre stata molto rilassata e tranquilla, non avevo vergogna o paura di provare cose nuove.
Tra l’altro sono sempre stata molto lubrificata.
Dopo essermi lasciata con questo ragazzo ho avuto altri rapporti con persone diverse ma si è sempre presentato lo stesso problema, attualmente anche con il mio nuovo ragazzo.
Ho tanto desiderio di farci l’amore, sono molto presa, mi piacciono molto i preliminari ma quando arriviamo al rapporto sento la penetrazione o comunque una presenza all’interno ma non riesco a provare piacere, non sento ne dolore (tranne in alcune posizioni fastidiose) e ne piacere.
Quindi diciamo che per me è una tortura stare lì ed aspettare che tutto finisce, visto che, non sento nulla e fingo solo.
Ho bisogno di un vostro aiuto, non so a chi rivolgermi.

Grazie in anticipo.

[#1]  
Dr. Carla Maria Brunialti

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
20% attualità
20% socialità
ROVERETO (TN)
TRENTO (TN)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2012
Gentile utente,

"Perchè durante il rapporto non sento piacere?", ci chiede attraverso il titolo.
Esso andrebbe corretto in
"Perchè durante *la penetrazione vaginale* non sento piacere *fisico*?"

Non tutte le donne provano l'orgasmo con la penetrazione,
solo una certa percentuale.

L'orgasmo è unico,
e dipende dalla stimolazione diretta o indiretta della clitoride.
Come mai è così concentrata sull' "orgasmo da penetrazione vaginale" anzichè godere dell'orgasmo in sè,
che Lei peraltro ha?

Lei durante la penetrazione si dispiace perchè sente "...una presenza all’interno ma non riesco a provare piacere..".
Certamente l'interno della vagina non è così innervato come la zona clitoridea (la scarsa innervazione è funzionale, altrimenti il parto per via vaginale sarebbe così doloroso da essere intollerabile),
può darsi che al momento Lei possa coltivare maggiormente il piacere simbolico dell'unione.

Dott. Brunialti
Dr. Carla Maria BRUNIALTI
Psicoterapeuta perfezionata Sessuologa clinica, Psicologa europea.
www.linkedin.com/in/brunialtisessuologaclinica/