Utente
Salve, vorrei parlare di alcuni eventi capitati durante la mia infanzia e pre-adolescenza.
Quando avevo 8-9 anni circa, alcuni compagni di classe mi "punzecchiavano" fisicamente.
Premetto col dire che erano bambini abbastanza diseducati.
Sapevo di piacergli, a volte mi scrivevano anche delle letterine, ma quando erano in gruppo trovavano il coraggio di spingersi oltre.
Quando eravamo in classe soli, capitava che allungavano le mani con me, davanti a tutti i bambini: tentavano di toccarmi nelle parti intime.
Io sono sempre stata contraria a lasciarglielo fare quindi più lo facevano ridendo, più io mi innervosivo.
Urlavo, li respingevo, cercavo di "parare" le loro mani.
Loro lo vedevano come un gioco, io no.
Anzi, per me era una vergogna.
Non ne ho mai parlato a casa per paura e soprattutto imbarazzo.
La situazione è continuata alle scuole medie; un altro gruppetto di compagni di classe allungava troppo le mani.
Avevo 13 anni circa, ero già alta, cominciavo ad avere le mie forme, e nella mia classe avevo un seno più sviluppato rispetto alle altre ragazze.
Questi ragazzi facevano lo stesso gioco che subivo alle elementari: punzecchiarmi per divertimento, toccandomi il seno o in mezzo alle cosce ed io cercavo (per quel che potevo) di difendermi.
Era frustrante per me, mi facevano vergognare di avere il mio corpo.
Dopo questo periodo non ci sono stati altri accadimenti simili, ma oggi riscontro un problema che (penso) possa essere identificato in quello che ho subito.
Ho 22 anni, sono vergine, ho difficoltà nel rapportarmi con un uomo, problemi di fiducia, e (già da ragazzina) il mio corpo è sempre stato criticato fino a farmelo odiare.
Continuo a non piacermi e questi ricordi mi perseguitano, perciò vorrei sapere e avere la certezza di cosa ho effettivamente subito...
Grazie.

[#1]  
Dr. Carla Maria Brunialti

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
20% attualità
20% socialità
ROVERETO (TN)
TRENTO (TN)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2012
Gentile utente,

ci dice che
" .. vorrei sapere e avere la certezza di cosa ho effettivamente subito... ".

Ma quello che è successo lo racconta Lei stessa,
e la Sua interpretazione dei fatti
- peraltro tra coetanei, bambini e preadolescenti -
sta nel titolo:
"Possibili molestie sessuali" senza punto interrogativo.

Che significato ha dunque la Sua domanda?

Dott. Brunialti
Dr. Carla Maria BRUNIALTI
Psicoterapeuta perfezionata Sessuologa clinica, Psicologa europea.
www.linkedin.com/in/brunialtisessuologaclinica/

[#2] dopo  
Utente
A volte penso si tratti solo di giochi sessuali tra bambini, ma la sua risposta chiarisce le cose..
La ringrazio.

[#3]  
Dr. Carla Maria Brunialti

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
20% attualità
20% socialità
ROVERETO (TN)
TRENTO (TN)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2012
Per la verità,
ho unicamente effettuato un rispecchiamento di quanto da Lei fornito,
concluso con una mia richiesta di completamento;

e dunque per il momento non è stato possibile fornirLe ... alcuna risposta.

Dott. Brunialti
Dr. Carla Maria BRUNIALTI
Psicoterapeuta perfezionata Sessuologa clinica, Psicologa europea.
www.linkedin.com/in/brunialtisessuologaclinica/