Utente
La storia è iniziata 1annoe5mesi fa con1forte attraz sessuale tra baci e sguardi cresceva.
Fino al giorno in cui lui (33) mi chiese di passare allo step 2.
Ci organizziamo Ma al momento dei preliminari mentre io (34) ero pronta praticare una fellazio lui non era eretto.
Ho provato ma nulla, fin quando lui anche se "giù" è riuscito a infilarlo e si è inturgidito mentre era dentro ma il tempo di due "colpi" ed era giù... I giorni passano e vogliamo riprovare ma anche a casa sua lui non riesce, nonost la voglia era tanta e prese lui l iniziativa.
non demordo enon gli ho fatto pesare neanche la 2volta.
Ma da lì in poi tutte le volte che ci abbiamo provato lui non reggeva l erezione e per un paio di mesi non siamo riusciti a farenulla.
La sensaz di tenerezza ormai era insicurezza, iniziavo a sentirmi brutta, grassa, paranoica delle altre etc.
Nel chiedere spiegazioni lui diceva che si sentiva inferiore e incapace di soddisfarmi che io ero sempre stata il suo sogno irraggiungibile.
E siamo andati avanti ma dopo 4 mesi in qst modo io ricevo 1prop di lavoro all'estero.
In quel mese prepartenza riusciamo 2 3 volte a fare l'amore con pochi attimi di "flop".
Lui decide di partire con me, vuole costruire qlks con me etc...io contenta e partiamo.
Da lì in poi il sesso diventa1volta al mese...ormai da un anno! Lui "finalmente" è eretto dall'inizio alla fine, ma ahimè è 1 volta al mese.
A me non sta bene, lui pare egoista.
Si è spesso finiti a litigare ma di sesso riparatore neanche l'ombra.
Quindi la situazione addirittura peggiora.
Lui la magg dei giorni è lì a ripetermi "ti amo, quanto 6bella" magari passa dietro di me e mi da anche lo schiaffetto sul di dietro, ma finisce la.
All inizio stuzzicavo io, magari iniziavo col sesso orale però dopo 2 3 volte ché rimasto "giù" ai tempi iniziali del rapporto è stato 1bloccoxme... E misi in chiaro che se poi dovevo ottenere il rifiuto o la sensazione di sentirmi brutta, non l'avrei più fatto.
Ad oggi la situazione è di sesso decente, non molto fantasioso, un po' frettoloso da prt sua, ma continua ad essere fatto una volta al mese.
Oggi è 1 mese e mezzo ke non mi tocca ne gli balena in mente che io potrei soffrirne.
Lui non ha un lavoro da1 anno, insomma pago casa utenze tasse e lui 0.insomma lo campo.
I genitori gli inviano 400 euro mensili ma con quelli ci fa solo la spesa.
E a me sta scendendo tutto.
Mi sento sfruttata.
Presa In giro.
Come è possibile lavoro tutto il giorno, pago tutto, lui non fa nulla dalla matt alla sera e quando torno o Nn lavoro, non pensa minimam di farmi "rilassare" in quel modo la.
Non so + dove appigliarmi.
So solo Ke dopo1000 tentativi dialoghi pianti (miei) non ho visto alcun passo nei miei confronti.
A volte vorrei andasse via, altre volte penso ke ho dedicato tanto a lui tempo fiducia e soldi...voglio aggiungere lui usava molto i porno, le videochat porno, e addirittura si masturba (va) fácilm con le foto, normali anche le mie.
Qst trovo cozzi col fatto che poi hai me in persona e non ti sfoghi.

[#1]  
Dr. Carla Maria Brunialti

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
20% attualità
20% socialità
ROVERETO (TN)
TRENTO (TN)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2012
Gentile utente,

Due le aree problematiche che Lei ci presente:
- sessuale
- relazionale.

Sessuale:
considerata che la problematica di Deficit Erettile (D.E.) data fin dall'inizio della Vostra relazione
una visita uro-andrologica con relativi approfondimenti clinici è stata fatta?
Se non altro per escludere fattori organici: ormonali, circolatori, ecc.
Solo dopo si passa ad una ipotesi di origine psicogena del disturbo.
E ancora: l'utilizzo di porno è causa della D.E.
oppure semplice scorciatoia in cui lui è certo di funzionare?
E' forse un problema di desiderio? https://www.medicitalia.it/news/psicologia/4909-desiderio-sessuale-maschile-assente-o-scarso-perche.html .

Relazionale.
E' una conseguenza del primo punto?
Oppure si sarebbe sviluppato ugualmente un certo malcontento in Lei, considerati i fatti raccontatici?
Con lui ne ha parlato seriamente, senza tanti pianti ma con una certa fermezza nell'aut aut?

Come vede le domande di approfondimento sono necessariamente numerose,
sono quelle che certamente Vi porrebbero gli Specialisti di persona.

Ritenete di poter effettuare gli approfondimenti consigliati?
Dott. Brunialti
Dr. Carla Maria BRUNIALTI
Psicoterapeuta perfezionata Sessuologa clinica, Psicologa europea.
www.linkedin.com/in/brunialtisessuologaclinica/

[#2] dopo  
Utente
Al 3 mese di rapporto ho consigliato il consulto da uno specialista o con il medico suo generale che lo avrebbe orientato verso uno studio più approfondito del problema ma lui non ha detto no, ma è sempre stato restio poi è arrivata la partenza e ho pensato ad organizzarmi nel nuovo paese, non ho dato la priorità a questo problema anche perché dal mese prima della partenza il problema "erezione" era stato superato ovvero rimaneva e rimane eretto tutto il tempo Dell atto ma rimane che lo si fa una volta al mese o una volta ogni 40 45 giorni... Eppure è una storia relativamente fresca. Per la situazione di dialogo si ho provato anche a parlarne senza pianti ma lui rimane in silenzio e quando premo per una risposta mi risponde io non la vedo così e quando gli chiedo come la vedi lui mi risponde che non c'è nessun tipo di problema. Anche perché io metto delle ipotesi, malcontento, demoralizzato x il lavoro, pensa ad un altra... Qualsiasi ma lui mi 4iaponde diplomatico nessuno tra queste, per lui tutto normale. Anzi avalla il suo pensiero Nn ci sia nulla di anormale col fatto che mi ha seguito fin qui pur di stare con me. Per questo lo addito come egoísta e approfittatore. Ma non è così che appare nel resto del suo quotidiano. Credo non si interessi al fatto che io ne possa soffrire o che il rapporto ne possa risentire. E io inevitabilmente mi distacco anch'io... E la storia giunge al termine... Volevo evitare la drasticita di un ennesima delusione e partendo dal fatto che mi dichiara verbalmente tanto amore le sto provando tutte. Inizia a balenarmi in testa ancve che sia gay. Ed è una storia sbagliata se continuo ad imparanoiarmi.
Sicuramente c'è un malcontento importante in me riguardo la relazione.. Ed una delusione profonda sulleventualita di essermi sbagliata sul suo conto come persona etc. I porno credo siano piacere.... Il fatto di masyurbarsi sulla mia foto lo faceva da prima che ci conoscessimo. Quindi non so la motivazione credo solo piacere o perversione. Lui mi ha detto che prima no n aveva mai avuto problemi erettili... Quindi non so. Per i porno o le chat porno ho le certezze perché ho controllato il suo PC e telefono e nella cronologia ho trovato spesso porno anche mentre stava già con me.... Da quando ci siamo trasferiti all'estero non può più perché è illegale e il traffico dati con qualsiasi gestore blocca l'accesso a siti e pagine porno. Come sa c'è stato il lockdown e non abbiamo un rapporto ne preliminari da almeno 2 mestruazioni passate... Quindi circa 40 45 giorni...
È complicato e non so come uscirne.

[#3]  
Dr. Carla Maria Brunialti

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
20% attualità
20% socialità
ROVERETO (TN)
TRENTO (TN)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2012
Gentile utente,

Online noi possiamo aiutarLa unicamente indicandole la giusta via;
La orientiamo dunque ad un percorso di persona
- individuale se lui non acconsente ad uno di coppia -
in modo da
capire cosa Lei vuole veramente dalla Sua vita
e
prendere delle decisioni al proposito.

Cordiali saluti.
Dott. Brunialti
Dr. Carla Maria BRUNIALTI
Psicoterapeuta perfezionata Sessuologa clinica, Psicologa europea.
www.linkedin.com/in/brunialtisessuologaclinica/