Utente
Sono una ragazza che è sempre stata affezionata a casa e ai propri genitori.

Quando ero piccola non riuscivo a stare più di due giorni fuori casa senza di loro prima che mi mettessi a piangere dicendo che volevo tornare a casa.

Sono già un po’ di anni che io e delle mie amiche d’estate per circa una settimana andiamo a casa di una di noi al mare.

Il giorno tutto procede bene finché non arriva la sera, panico totale notti insonni con il risultato di rovinarmi la vacanza.

Sono una persona molto ansiosa che non sa vivere nel presente ma pensa sempre al futuro e non in modo ottimista e con scarsa autostima.

Vo a letto con l’idea di non riuscire a dormire, mi metto a piangere e crollo alle 4 del mattino.

Le altre non hanno questi problemi e dormono beatamente facendomi sentire sbagliata.

Aiuto.

[#1]  
Dr. Carla Maria Brunialti

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
20% attualità
20% socialità
ROVERETO (TN)
TRENTO (TN)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2012
Gentile utente,

ci dice che
".. Le altre dormono beatamente facendomi sentire sbagliata.. ",

non sono loro che La fanno sentire sbagliata
bensì la Sua consapevolezza di avere un problema,
motivo per cui ha scritto qui descrivendo appunto il problema stesso.

Al proposito andrebbe analizzato il rapporto tra Lei e i Suoi genitori
e come mai loro riescano a annullare/neutralizzare la Sua ansia;
mentre Lei per sè non riesce a farlo, seppure con la presenza di amiche coetanee.

Ma tutto ciò non è possibile attraverso un consulto online.

Potrebbe effettuare qualche seduta psicologica presso il Consultorio della Sua città,
cosa ne pensa?

Dott. Brunialti
Dr. Carla Maria BRUNIALTI
Psicoterapeuta perfezionata Sessuologa clinica, Psicologa europea.
www.linkedin.com/in/brunialtisessuologaclinica/