Utente
Gentilissimi,
Mi sono una ragazza di 27 anni.
Vivo in un piccolo paesino ed ho avuto una vita sociale fino ad ora molto ridotta per varie ragioni: Nel mio paese abitano pochi giovani, ho sempre scelto di dedicarmi allo studio e i miei genitori nel periodo adolescenziale mi hanno costretto a stare sempre a casa.
Sono così, una ragazza timida e insicura.
Da un mese, esco con un mio compagno di università, molto simpatico, ma che mi ha spiegato sin da subito, di cercare solo divertimento.
Io gli ho spiegato di non aver mai avuto rapporti con un uomo, ma per lui questo non é un problema e gli va bene aspettare per farlo.
A me dispiace che fra di noi, non ci sia qualcosa di serio, e nemmeno un legame di amicizia che lui non vuole creare.
Mi fa soffrire questo e infatti a volte mi blocco con lui.
Non so cosa fare, se devo approfittare della situazione e iniziare a conoscermi in quel senso o continuare ad aspettare.

[#1]  
Dr. Carla Maria Brunialti

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
20% attualità
20% socialità
ROVERETO (TN)
TRENTO (TN)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2012
Gentile utente,

nessuno può decidere al posto Suo cosa fare della Sua vita
e - nella fattispecie - di questa offerta:
un ragazzo per "..solo divertimento..".

Per Lei sarebbe
divertente?
stimolante?
stuzzicante?
Oppure
frustrante?
scarsamente appagante?
O, ancora,
un'occasione per uscire dal Suo guscio e
"..iniziare a conoscermi in quel senso.."
o
"..continuare ad aspettare.."?

Si guardi dentro e veda cosa la situazione Le può dare,
mettendo in conto però anche con molto realismo quello che NON Le darà: nè amicizia, nè amore.
E dunque grande attenzione a non lasciare sbocciare illusioni o inutili aspettative:
il ragazzo è stato chiaro fin da subito
ma questo è un vantaggio se lo si sa utilizzare.

D'altra parte se si inoltra nella situazione e poi non ci si trova,
è sempre in tempo a ritirarsi, no?

Saluti cordiali.
Dott. Brunialti
Dr. Carla Maria BRUNIALTI
Psicoterapeuta perfezionata Sessuologa clinica, Psicologa europea.
www.linkedin.com/in/brunialtisessuologaclinica/

[#2] dopo  
Utente
La ringrazio dottoressa.
Il mio problema é che quando sono con lui sto bene ma poi Il resto della settimana, rimango male perché mi sento sola.
Io sono convinta di volermi mettere in gioco, ma poi penso che di fatto, non cambierà nulla. Perché rimarrò sempre una ragazza che, non ha mai avuto una storia. Non mi sentirò mai una donna che sa cosa sia una relazione.

[#3]  
Dr. Carla Maria Brunialti

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
20% attualità
20% socialità
ROVERETO (TN)
TRENTO (TN)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2012
Questa situazione non Le darà quello che Lei auspica, da dichiarato del ragazzo.
Potrebbe però rappresentare per Lei un primo movimento in una Sua condizione affettivo/sessuale stagnante.
Solo se saprà utilizzare un estremo realismo.

Dott. Brunialti
Dr. Carla Maria BRUNIALTI
Psicoterapeuta perfezionata Sessuologa clinica, Psicologa europea.
www.linkedin.com/in/brunialtisessuologaclinica/