Utente
Buongiorno.

Sono una ragazza di 25 anni e mi sono laureata a dicembre.
Da quando ho cominciato la ricerca di lavoro sono entrata in uno stato di ansia assurdo.
Ogni volta che squilla il telefono per un colloquio o mi arriva solo una mail per dirmi che la mia candidatura è stata visualizzata, entro nel panico più totale.
Mi viene l'ansia, la tachicardia, non riesco a dormire la notte e mi sento con il morale a terra.
Per non parlare se arrivano colloqui per aziende con sede fuori dalla mia zona e dove dovrei considerare un trasferimento.

Non riesco a capire la natura di queste mie ansie, visto che in passato ho già lavorato (anche se il colloquio l'ho affrontato con lo stesso mood) e che i colloqui che ho fatto finora non sono andati male.

Vorrei vivere la cosa con più serenità e tranquillità, soprattutto perchè nella vita dovrò affrontare altri colloqui se ho intenzione di far carriera e fare esperienza.
Non riesco a sopportare questo stato di ansia e stress che mi fa sentire completamente sopraffatta.
Vorrei avere più entusiasmo nell'affrontare le cose, piuttosto che dover sentire un macigno sul petto ogni volta che mi viene fissato un colloquio.

Cosa posso fare per aiutarmi?

[#1]  
Dr. Stefano Maranto

24% attività
8% attualità
12% socialità
CEFALU' (PA)

Rank MI+ 44
Iscritto dal 2013
Prenota una visita specialistica
Gent.le ragazza,

la società di oggi richiede, oltre ad ottime competenze professionali, anche delle ottime competenze comunicative e relazionali. Infatti, dalla mia esperienza professionale di formatore di giovani ed adulti su come affrontare un colloquio di lavoro, le riferisco che le aziende prendono in grande considerazione le capacità comunicative, relazionali all'interno del gruppo di lavoro e con i clienti della futura risorsa umana.
Pertanto, il suo disagio che ci riferisce, nell'affrontare un colloquio di lavoro, incide negativamente nel dimostrare al meglio le sue potenzialità relazionali, soprattutto se il suo obiettivo e di far carriera. Un atteggiamento di ansia, come sentirsi sotto esame, non gioca a suo favore.
Pertanto, il mio consiglio è quello di affrontare questo problema con uno psicologo in studio, o attraverso una consulenza on-line, per cominciare a comprendere metodi e strategie vincenti per gestire la propria ansia durante i colloqui di lavoro.
Cordiali Saluti
Dr. Stefano Maranto - Psicologo
Riceve a Cefalù (PA) e consulenze on-line

[#2] dopo  
Utente
Gentile Dottore,

innanzitutto voglio ringraziarla per la risposta.
Confermo il fatto che quest'ansia incide negativamente sulle mie prestazioni e che intendo migliorare questo aspetto in virtù degli obiettivi che voglio raggiungere nella vita. Purtroppo anche solo leggere un'offerta di lavoro mi crea scompiglio e un senso di inadeguatezza, come se non mi sentissi mai all'altezza delle richieste.

Mi saprebbe indirizzare verso dei servizi di consulenza online?

Grazie mille e buona giornata.

[#3]  
Dr. Stefano Maranto

24% attività
8% attualità
12% socialità
CEFALU' (PA)

Rank MI+ 44
Iscritto dal 2013
Gent.le ragazza,

mi può contattare attraverso la mia agenda on-line o i contatti che trova nella pagina del mio profilo su medicinalia.it.
Cordiali Saluti
Dr. Stefano Maranto - Psicologo
Riceve a Cefalù (PA) e consulenze on-line