Utente
Sono una donna di 34 anni, penso di soffrire della sindrome di asperger per I seguenti motivi: non ho amici e poco interesse a conoscere nuova gente, in passato credevo fosse dovuto al fatto che non mi trovo bene con la gente del mio paese, ora ho la possibilità di frequentare persone con interessi simili ai miei (cosplay, fotografia) ma da sola sto bene perché padrona del mio tempo.
Preferisco fare attività da sola, e non riesco a lavorare in un team.
Ho problemi a ricordare i volti delle persone che non conosco, difficoltà a decifrare l età, non guardo la gente negli occhi.
Non so dire di no alla gente, quando insistono, li blocco subito sui social.
Ho una routine quotidiana alla quale non riesco a rinunciare, mi rendo conto che non voglio lavorare, oltre che per i problemi sociali, per il non poter rinunciare alla routine casalinga autoimposta.
Mi piace viaggiare e studiare da me.
Ricordo che al liceo andavo male, poi i miei mi hanno iscritto in un istituto privato dove si studiava poco e io, durante il pomeriggio, studiavo le materie da me.
Ho un mondo interiore di fantasia, in realtà soffro di quello che viene definito "maladaptive daydreaming".
Ho amici e relazioni immaginarie che compensano la carenza di relazioni reali.
Sono sempre stata un passo indietro nello sviluppo sociale, da adolescente mi piaceva trascorrere il tempo con i bambini di 9\10 anni, ora non nego di vivere come una teenager.
Mi vesto da ragazzina, ho una stanza da bambina.
Vivo in Sicilia e non so davvero a chi rivolgermi per una diagnosi, giusto oggi mi sono recata al centro di salute mentale della mia zona, ma mi hanno detto che non si occupano di autismo.
Secondo voi ho qualche possibilità di esserlo davvero?
Come posso ottenere una diagnosi?
Grazie per il vostro tempo.

[#1]  
Dr. Carla Maria Brunialti

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
20% attualità
20% socialità
ROVERETO (TN)
TRENTO (TN)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2012
Gentile utente,

Da più di due anni cerca qui le più svariate diagnosi pschiatriche o psicologiche, senza esito naturalmente,
dato che online non è possibile fare diagnosi.

E così anche de visu:
per ottenere una diagnosi di persona non deve pensare di imbeccare gli Specialisti su quale diagnosi farLe:
"..centro di salute mentale della mia zona, ma mi hanno detto che non si occupano di autismo..".

Se torna al CIM della sua zona e parla loro dei Suoi disagi,
loro capiranno e faranno - forse - una diagnosi.
Non tanto per etichettarLa
quanto per aiutarLa a tovare una via d'uscita.
Ma anche senza etichette è possibile.

Saluti cordiali.
Dott. Brunialti
Dr. Carla Maria BRUNIALTI
Psicoterapeuta perfezionata Sessuologa clinica, Psicologa europea.
www.linkedin.com/in/brunialtisessuologaclinica/

[#2]  
Dr.ssa Roberta Nicolò

16% attività
8% attualità
0% socialità
CHIETI (CH)

Rank MI+ 24
Iscritto dal 2015
Gentile utente,
come riferito dalla collega non è possibile fare diagnosi online, tanto più di un funzionamento complesso come quello asperger.
Dato il suo dubbio, però, ciò che mi sento di suggerire è di cercare a questo link https://www.spazioasperger.it/forum/discussion/1643/aspie-sicilia

eventuali professionisti che nella sua zona si occupano di autismo ed asperger, anche per escludere tale condizione.

Le auguro di vero cuore di trovare la strada giusta per risolvere le sue problematiche.
Dr.ssa Roberta Nicolò
Psicologa
Specialista in Psicoterapia Cognitivo-Comportamentale
Specialista in Psicologia Pediatrica