Utente
Buongiorno.
Vorrei chiedere un consiglio.
Ho 3 figli, 2 femmine (16 anni e quasi 2 anni) e un maschio di 12 anni.
Io non so più come comportarmi con mio figlio.

È un bambino che non ha voglia di fare niente, sbuffa sempre, non va d'accordo con la sorella grande e non ha rispetto di niente.

Se viene ripreso per qualcosa che ha fatto si mette a piangere per fare la vittima e promette di tutto ma il giorno dopo siamo ancora li.

Non ha amici perché lui vuole fare solo come dice lui e i suoi compagni non lo cercano.

Io e suo babbo abbiamo provato tante volte a parlare con lui ma non riusciamo a capire perché si comporta così...non parla tanto e da sempre la colpa alla sorella grande.

La sua sorella è il suo opposto e lo aiuta sempre anche nei compiti...Se gioca in camera e fa disastro non mette mai a posto perché ha sempre fretta di andare sul divano...fa sempre dispetti.

Sembra molto egoista e per questo litighiamo spesso.

Abbiamo provato con le buone, con le punizioni ma siamo sempre lì.

Mi sono messa a fare insieme a lui un po di esercizi perché è un po sovrappeso ma anche qui non ha voglia...non s'impegna in niente.

È sempre stato un bambino un po solo per lui e basta.

Sono arrivata al limite, vi prego datemi un consiglio.

Grazie di cuore

[#1]  
Dr. Armando De Vincentiis

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MARTINA FRANCA (TA)
TARANTO (TA)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2009
l'unico consiglio plausibile e serio è quello di consultare uno neuropsichiatra infantile.
A quell'età certi comportamenti sono dettati da atteggiamenti disfunzionali (ovvio in buona fede) dell'intero nucleo familgiare. E tali atteggiamenti vanni riformulati non con un consiglio ma con strategie mirate concordate con lo specialista.
saluti
Dr. Armando De Vincentiis
Psicologo-Psicoterapeuta
www.psicoterapiataranto.it
https://www.facebook.com/groups/316311005059257/?ref=bookmarks

[#2] dopo  
Utente
Grazie mille per la sua risposta. Che tipo di problemi può avere a questo punto?? Prima non ho scritto tutto ma il babbo che lo sta crescendo non è il suo babbo vero. Io sono divorziata da anni. Il suo babbo vero era così.. sempre nervoso, molto egoista e anche quando stavamo insieme non dava attenzioni o affetto ai figli.Il suo babbo andava dal psichiatra ma non so che problemi aveva perché non mi ha mai permesso di andare con lui..so che prendeva dei antidepressivi. Comunque da quando abbiamo divorziato non ha mai cercato i suoi figli..solamente al inizio e solo per minacciarli di continuo . Tutt'ora non ce un rapporto fra di loro. Può essere qualcosa ereditario?
Mio marito attuale e un uomo dolce e proprio per questo che non capisco. Mio figlio ha iniziato a chiamarlo babbo per la sua spontaneità. Giocano spesso insieme e lui li vuole un gran bene.
Grazie ancora se mi vorrà rispondere.