Utente
Salve sono Monica ho 35 anni sono sposata da un anno.
Ho una situazione un po’ stressante i miei genitori purtroppo nn lavorano più e gli do’ una mano economicamente, purtroppo per lavoro la mattina parto presto da casa e vado a casa dai miei quindi sto fuori tutto il giorno... alle volte capita per esigenze resto anche la notte.
Mio marito si è lamentato... e ogni volta lo dice alla madre che puntualmente mi dice che suo figlio si è sposato per avere una moglie se era solo per le pulizie chiamava una donna di servizio... e mi ricorda anche che i mariti si tengono vicini altrimenti poi si possono interessare ad in altra... questa situazione nn mi piace ne dividermi a metà tra lui e i miei e neanche i sottili consigli di mia suocera... grazie

[#1]  
Dr. Carla Maria Brunialti

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
20% attualità
20% socialità
ROVERETO (TN)
TRENTO (TN)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2012
Gentile utente,

".. lascerai il padre e la madre ..." dice il Saggio.

Lei ha 35 anni,
quindi immagino che i Suoi genitori avranno 60-70 anni.
età in cui si è ampiamente autosufficienti.
Come mai Lei si reca così frequentemente da loro?
Che fabbisogni oggettivi di assistenza ed accudimento presentano?
E poi, perchè trascorrere la notte da loro "per esigenze"? Che tipo di esigenze? E di chi?

Se noi Specialistici ci poniamo qui tali domande,
che rendono evidente la scarsa comprensibilità del ménage coniugale per come Lei ce lo descrive,
si figuri Suo marito e i suoceri... Cosa possono capire e dedurre?

Come va la vita sessuale con il marito?
Spesso l'essere troppo figlia corrisponde all'essere poco moglie,
anche a letto...
Che ci dice al riguardo?

Lei dichiara nel titolo del consulto: "Mi sento infelice".
Perchè?
E come immagina si senta Suo marito attualmente?

Dott. Brunialti
Dr. Carla Maria BRUNIALTI
Psicoterapeuta perfezionata Sessuologa clinica, Psicologa europea.
www.linkedin.com/in/brunialtisessuologaclinica/