Utente
Salve sono una ragazza di 22 anni fidanzata da 5 anni, e l'anno prossimo dobbiamo sposarci.
Il nostro rapporto di coppia in questi 5 anni è stato a dir poco perfetto, il mio ragazzo non mi ha mai fatto mancare niente, la mia felicità per lui era la sua priorità.
Fin ad arrivare a circa un mese fa in quanto tra me e lui c'è stata una mancanza di dialogo e causa lavoro ci vedevamo poco.
Questo lha portato al mio fidanzato a fare una sciocchezza quella di sentirsi x un paio di volte con una ragazza, in quanto lui dice che poiché tra me e lui c'era questa mancanza di dialogo e lui aveva bisogno di parlare, sfogarsi in quanto era stressato a lavoro, ha trovato comprensione da parte di questa ragazza e pur sapendo che stava sbagliando, lui si sentiva bene.
Da quel momento in cui io lho scoperto la mia fiducia è calata in quanto non mi sarei mai aspettata una cosa del genere, quindi alti e bassi discussioni... Fino a portare lui a dire voglio un reset in quanto voglio resettare, stare da solo per capire perché ho fatto questa cosa, perché ti ho fatto del male... Non riesce a perdonarsi e a stare bene con se stesse poiché mi ha causato del male.
Questa cosa però lo sta portando ad allontanarsi poiché dice che ha bisogno di stare da solo per capire.

Io non so cosa pensare, perché lui dice che i sentimenti non sono stati intalcati ma sono le circostanze che sono cambiate.
Noi a settembre dobbiamo iniziare i preparativi ma ho paura che lui possa capire di non volersi più sposare.
Cosa per me assurda in quanto l'amore che ci unisce è troppo forte... Ma io non so più cosa fare e che pensare... Grazie in anticipo!

[#1]  
Dr.ssa Anna Potenza

28% attività
20% attualità
16% socialità
CIAMPINO (RM)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2017
Gentile utente,
la decisione di sposarsi, in un'età tanto giovanile, avendo iniziato la vostra relazione da ragazzini (lei aveva 17 anni; e lui?) basterebbe da sola a creare ansia e desiderio di fuga.
Se lei cerca tra i nostri consulti vedrà che la maggior parte dei partners delle coppie che si sono formate troppo presto a un certo punto ha il desiderio di sperimentare il mondo e riscoprirsi al di fuori dei binari obbligati della relazione, divenuta stretta proprio per mancanza di esperienza.
A volte a far scoppiare la situazione è l'approssimarsi della convivenza; ma voi qui addirittura parlate di matrimonio!
Avete almeno sperimentato la vita a due, fuori dalla casa paterna?
In mancanza di ulteriori dati, la inviterei a valutare con calma le richieste del suo ragazzo, il quale pur amandola si accorge che le circostanze sono cambiate.
Anche in vista di un futuro insieme che sia basato su una scelta consapevole, un periodo di serena riflessione da single non può fare altro che bene a tutti e due.
Auguri.
Dr.ssa Anna Potenza (RM) anna.potenza@medicitalia.it