Utente
Buongiorno, ho deciso di scrivere, anche se non del tutto sicura, poiché vorrei condividere un mio problema, potrebbe essere una cosa da nulla ma non ne ho mai parlato con nessuno prima, e per me è difficile farlo.
Sono una ragazza giovane e sono circa 3 anni che ogni sera DEVO ASSOLUTAMENTE fare una doccia poco prima di andare a dormire, potrà sembrare banale ma col passare del tempo sta diventando davvero un problema.
Non riesco assolutamente ad andare a letto senza essermi lavata, cambio il pigiama tutte le sere, pigiama che non posso nemmeno utilizzare in casa perché altrimenti verrebbe "contaminato", in più devo fare la doccia in una determinata maniera ed indipendentemente dall'orario, se per esempio ho fatto la doccia una o due ore prima di andare a letto, mi tocca rifarla 5 minuti prima di coricarmi, non posso né mangiare né sedermi su una sedia, per cui è l'ultimissima cosa che faccio alla sera prima di dormire.
Ovviamente nessuno può sedersi sul mio letto e questo risulta un po' scortese, in particolare i miei familiari non lo comprendono e lo vedono come un capriccio.
Finché mi trovo in casa non è un grosso problema, anche se mi ritrovo spesso a fare la doccia anche tardissimo, ma se mi trovo a dormire da qualche amica oppure in vacanza diventa ingestibile.
Di recente ho avuto una brutta crisi di pianto quando, in vacanza, dovendo dormire con me, il mio ragazzo si è seduto su una poltrona sul terrazzo prima di venire a letto.
Me ne vergogno tanto e mi sento in colpa quando devo chiedergli di rispettare queste mie irragionevoli regole.
Non saprei con chi parlarne e spesso i miei amici la prendono sul ridere ma questo mi fa stare male, molte delle persone che ho intorno non riescono a comprendere che questo è più forte di me, inevitabile e necessario per me.
Concludo dicendo che presto particolare attenzione a tutto ciò che comprenda igiene, pulizia ed ordine, In particolar modo tutto ciò che comprende i miei spazi ed i miei oggetti, le cose devono essere pulite ed ordinate a modo mio, altrimenti mi irrito e divento scontrosa anche se cerco di nasconderlo, e molte volte mi sono sentita dire "sei esagerata".

Soprattutto se si presenta un'occasione come una vacanza o una notte fuori casa, diventa molto stancante e stressante per me, magari non è niente, ma vorrei solo un'opinione ed ovviamente non mi aspetto di trovare la soluzione attraverso internet.
Grazie mille e buona giornata.

[#1]  
Dr. Carla Maria Brunialti

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
20% attualità
20% socialità
ROVERETO (TN)
TRENTO (TN)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2012
Gentile utente,

i rituali di pulizia rigidi e ripetitivi come quelli di cui Lei ci parla
sono di competenza dello specialista,
Psicologo Psicoterapeuta o Psichiatra.
Non sono una stranezza o un capriccio:
vanno diagnosticati e curati.

Potrà documentarsi meglio leggendo qui:
https://www.medicitalia.it/blog/psicologia/4990-disturbo-ossessivo-compulsivo-sintomi-diagnosi-esordio-decorso-prognosi-cause-e-cura.html .
Se dopo aver letto vorrà porre nuovamente qualche domanda di chiarimento, ci siamo.

Dott. Brunialti
Dr. Carla Maria BRUNIALTI
Psicoterapeuta perfezionata Sessuologa clinica, Psicologa europea.
www.linkedin.com/in/brunialtisessuologaclinica/

[#2] dopo  
Utente
Gentile dottoressa,
La ringrazio per la sua risposta.
Vorrei aggiungere, essedomene dimenticata prima, che ultimamente mi ritrovo spesso a contare con le dita, muoverle in modo "strano", oppure ancora mi ritrovo a contare le cose quando sono per strada, tutto ciò senza accorgermene, negli ultimi tempi è il mio ragazzo a farmelo notare.
Leggendo l'articolo da lei allegato mi sono tornati alla mente dei comportamenti di quando ero bambina, pensieri che cercavo di evitare cantando nella mia mente, cercando di distrarmi da essi. Questi epidosi sono rari adesso e più o meno sono passati con il tempo. Mi sono resa conto che l'intero corso della mia vita è stato caratterizzato da comportamenti simili che con il passare del tempo, anche se scomparsi, hanno solo lasciato il posto ad altri atteggiamenti affini, il più recente è appunto quello che riguarda il mio letto.
Lei crede che dovrei vedere un esperto?
La ringrazio ancora e le auguro buona giornata.

[#3]  
Dr. Carla Maria Brunialti

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
20% attualità
20% socialità
ROVERETO (TN)
TRENTO (TN)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2012
Si,
francamente ritengo che dovebbe incontrare un/a Esperto/a, come indicato/a in #1:
per una diagnosi.
per una eventuale terapia.

Perchè non vivere meglio, se è possibile?

Saluti cordiali.
Dott. Brunialti
Dr. Carla Maria BRUNIALTI
Psicoterapeuta perfezionata Sessuologa clinica, Psicologa europea.
www.linkedin.com/in/brunialtisessuologaclinica/

[#4] dopo  
Utente
Gentile dottoressa, la ringrazio per la sua disponibilità. Distinti saluti.

[#5]  
Dr. Carla Maria Brunialti

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
20% attualità
20% socialità
ROVERETO (TN)
TRENTO (TN)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2012
Ricambio di cuore.

Dott. Brunialti
Dr. Carla Maria BRUNIALTI
Psicoterapeuta perfezionata Sessuologa clinica, Psicologa europea.
www.linkedin.com/in/brunialtisessuologaclinica/