Utente
buon giorno dottore, da qualche mese è deceduto mia mamma, l'unica persona cara che mi era rimasta, la solitudine e la malinconia, non mi abbandonano mai ed ho un malessere continuo nonostante mi sia rivolto al medico d di fiducia che mi ha prescritto il Samyr 400, nonchè da un neurologo prescritto Deniban 50 enrtrambi con risultati modesti.
-

[#1]  
Dr. Carla Maria Brunialti

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
20% attualità
20% socialità
ROVERETO (TN)
TRENTO (TN)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2012
Gentile utente,

Il dolore per il lutto non è una malattia.
È.. dolore,
quello che colpisce ogni essere umano di fronte ad una perdita grave: una persona intima, una relazione.
E la perdita della propria madre riveste tali caratteristiche, in particolare quando - ad una certa età - essa è l'unica persona cara rimasta.

Il dolore per un lutto ha una durata variabile, ma in ogni caso di svariati mesi;
attraversa diverse fasi,
che sono state studiate proprio per comprenderle meglio e darvi sollievo,
favorendone l’elaborazione ed evitando che essa di blocchi.

Se ritiene di soffrire troppo,
oppure senza alcuna evoluzione della sofferenza nel tempo,
si rivolga ad uno/a Psicologo Psicoterapeuta per un percorso specifico: esso esiste ed aiuta notevolmente.

Saluti cari.
Dott. Brunialti
Dr. Carla Maria BRUNIALTI
Psicoterapeuta perfezionata in Sessuologa clinica, Psicologa europea.
www.linkedin.com/in/brunialtisessuologaclinica/