Utente
Buongiorno sono una ragazza di 27anni, molto ansiosa, ho insonnia da 3 notti e 3 giorni, non dormo neanche di giorno e sono sconvolta.
Malessere generale, pensieri negativi, paura della morte, dolore al petto sembra il cuore, mal di stomaco, occhi rossi, una sonnolenza addosso che mi toglie l appetito, battito accelerato H24, mi sforzo per parlare sembra, voce sottile.
Stanotte ho avuto sudorazione eccessiva, ero gelata, batticuore, vampate di calore.
Nonostante avessi preso 10 gocce per dormire (bromazepam) prescritte dal medico, non ho chiuso occhio.

Leggendo su internet mi escono articoli spaventosi riguardo l'insonnia e ho paura.
Sono terrorizzata.

La causa di tutto ciò, è l uscire poco, sono stata così male nel lockdown, poi mi ero ripresa, adesso non sto lavorando, non sono fidanzata, ho pochi amici che non vedo sempre, insomma, una vita un po' vuota.

Uso molto lo smartphone non lavorando, ore e ore, mi auguro non sia una cosa neurologica.

Mi hanno consigliato una psicoterapeuta, sto prendendo in considerazione la cosa.

Ho una paura tremenda di morire se non dormo per qualche giorno.

Spero possiate aiutarmi.

Grazie anticipatamente distinti saluti.

[#1]  
Dr. Gianfranco Fabiano

24% attività
20% attualità
12% socialità
ROMA (RM)
FRASCATI (RM)

Rank MI+ 56
Iscritto dal 2020
Cara utente
Nel suo caso, come prima cosa dovrebbe rivolgersi al suo medico di base raccontando i sintomi da lei descritti. Poi sarà lui a darle delle indicazioni più precise a riguardo. Le potrebbe prescrive delle visite specialistiche, oppure se ritenere che la sintomatologia sia legata ad uno stato ansioso, prescriverle dei farmaci adatti. Se fosse la seconda casistica le consiglio di fare un percorso psicoterapeutico, anche in concomitanza di eventuali farmaci.
Cordialmente
Dr. Gianfranco Fabiano
Specializzando in Psicoterapia Breve strategica
3407617782

[#2] dopo  
Utente
Grazie dottore per l'attenzione.
Ho continuato per giorni a non dormire,il medico mi ha prescritto bromazepam max 20 gocce la sera ma ogni volta che le assumevo mi veniva una specie di attacco di panico,viso rossissimo e bollente, tachicardia, sudorazione eccessiva,dolore alla mano sinistra e petto sinistro.
Le ho smesse di colpo anche se so che si dovrebbe scalare ma l'idea di stare di nuovo così male peggiorando la situazione mi terrorizzava.
Così ho provato a comprare il farmacia novanight, prendo una Camomilla doppia la sera e dopo qualche ora novanight.
Faccio fatica a prendere sonno,quando tocco il letto mi viene un agitazione,nervosismo,come paura,non so spiegare.
È tutta ansia anticipatoria vero ?
Con novanight almeno 2 ore dormo , non h24 sveglia come prima.
Tutti mi dicono che è ansia,conoscendomi che sono una molto ansiosa.
Se non mi modifico io alcuni lati del mio carattere e del mio stile di vita,andrò dallo psicologo.
Ho passato le pene dell'inferno nel lockdown con insonnia,malessere,attacchi di panico .
Non lavorando uso molto il cellulare, praticamente tutto il pomeriggio e sera,non dipende da questo,questo mio malessere e insonnia appena tocco il letto vero dottore?
Secondo me è tutta questione di ansia,ormai mi sono prefissata in testa "stasera non dormirò" e puntualmente mi capita.

[#3]  
Dr. Gianfranco Fabiano

24% attività
20% attualità
12% socialità
ROMA (RM)
FRASCATI (RM)

Rank MI+ 56
Iscritto dal 2020
Lei dice:"Se non mi modifico io alcuni lati del mio carattere e del mio stile di vita,andrò dallo psicologo". Se ho capito bene però sono già mesi, compreso il periodo del Lockdown, che lei ha queste difficoltà. Quindi le suggerisco prima di aggravare ulteriormente la situazione di rivolgersi ad uno psicologo.
Cordialmente
Dr. Gianfranco Fabiano
Specializzando in Psicoterapia Breve strategica
3407617782

[#4] dopo  
Utente
Sì dottore dal lockdown,perché ero ferma a casa,senza vedere amici, familiari (a parte i miei genitori che vivono con me),non lavorando.
Sarà questione di solitudine,non so,se sto ferma penso e rimurgino.
Dopo il lockdown sapevo gestire gli attacchi d ansia,in ferie sono stata da dio,un'altra persona davvero, non avevo nessun sintomo,non sapevo cosa fosse l'ansia, il giorno prima del ritorno a casa, mi è salita un angoscia,volevo rimanere nel mio paese di origine in Calabria,ma la mia vita è al nord.
A dicembre ho lavorato per il periodo natalizio come commessa,e stavo benissimo,stanca la sera ma bene,non avevo il tempo di usare il telefono se non in pausa pranzo,e dopo cena ,non tutto il tempo come adesso che sono ferma.
Quindi mi sto "conoscendo","scoprendo" e sto capendo che il stare ferma,il non essere tutto il giorno fuori casa in mezzo alla gente,distratta, spensierata,appagata,mi mette angoscia e mi fa sentire una nullità, sbaglio a fare paragoni con i miei coetanei,e do molto conto al parere della gente,anziché farmi scivolare addosso le critiche.
Sto pensando quindi,di fare un corso, ne troverò uno e mi tengo occupata,sperando di ritornare come nel periodo in cui lavoravo.
Se man mano i giorni sto così o peggioro vado dallo psicologo.

[#5]  
Dr. Gianfranco Fabiano

24% attività
20% attualità
12% socialità
ROMA (RM)
FRASCATI (RM)

Rank MI+ 56
Iscritto dal 2020
Gentile utente, quindi se ho capito bene quando lei è da sola, le arriva la sintomatologia, come se non riuscisse a stare in quella condizione.
Capisce bene, che stare sempre in compagnia per sentirsi bene, non è una strategia che la possa portare molto lontano. Ma è solo un modo per evitare che i pensieri la tormentino.
Quindi ribadisco quanto detto, dovrà dare spazio a questo suo disagio, attraverso un percorso di psicoterapia o sostegno psicologico, così che possa riappropriarsi della sua vita.
Cordialmente
Dr. Gianfranco Fabiano
Specializzando in Psicoterapia Breve strategica
3407617782