Utente
Buongiorno,
ho 40 anni e sposata con due bambini.

E' successo che circa due mesi fa mi contatta su messanger, dopo 20 anni, un mio vecchio spasimante che ora vive a all'estero.

Abbiamo iniziato a sentirci con video chiamate e a raccontarci delle nostre vite.
Lui ancora innamorato si è mostrato subito carino, gentile, mi ha detto e scritto cose che mi hanno colpito molto.
Mi ha impressionata molto come dopo tanti anni senza vedermi ancora provasse attrazione per me.
In più sono stata presa anche da un senso di colpa enorme, ho anche pianto, perchè quando era qui in italia non gli ho dato mai la possibilità di esprimersi con me, lo trattavo pure male e non lo meritava.

Sono una persona molto sensibile e tutte queste cose messe insieme mi hanno fatto "innamorare di questa persona".
Cosi siamo andati avanti a sentirci e scriverci per due mesi circa diciamo innamorati l'uno dell'altro sempre consapevoli che prima o poi la cosa dovesse finire e con la promessa di rivederci prima o poi dal vivo.

Ora i problemi sono questi:
1.
Mi sento in colpa verso mio marito sempre stato l'unico uomo della mia vita, ma Vi giuro, io non cercavo nulla...sono stata fragile...un momento di debolezza dal quale però ho capito che voglio stare con mio marito.
Anzi con questo "tradimento on line", se cosi possiamo definirlo, è ripresa anche l'intesa sessuale con mio marito che da un po di tempo (per vari problemi) si era spenta.
Ho capito che quello che mi dava lui era quello che invece voglio da mio marito.
Però i sensi di colpa non mi danno pace.

2.
L'altro ha qualche screenshot un pò intimo al quale ho ceduto senza il mio volto che ha scattato durate le video chiamate.
Ho letto tanto di storie di ricatti e pubblicazioni ed ora mi sono fatta suggestionare a tal punto che ci penso sempre.
Ma devo convincermi che non deve succedermi per forza.

Mi rendo conto che ho commesso, in buona fede, una cavolata e non voglio sentirmi male, come mi sento ora che quasi non riesco nemmeno a lavorare, per una cosa che non ho cercato, non ho voluto ma che è successa per caso...perchè sono stata troppo fragile.
Mi sento male come se avessi ucciso qualcuno e ne pagherò le conseguenze.

Vi prego ho solo bisogno, tanto, di essere tranquillizzata e non di essere spaventata.
Grazie in anticipo a tutti.

[#1]  
Dr. Alessio Vellucci

24% attività
16% attualità
8% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 48
Iscritto dal 2019
Gentile Utente,
Nell'arco di un rapporto di lungo corso è normale provare attrazione per altri potenziali partner. Questo è vero già così di per sé, e a maggior ragione se nel rapporto ci sono mancanze che la coppia, per stanchezza o quieto vivere, si astiene dall'affrontare e colmare. L'impressione è che non riesca a perdonarsi di aver rivolto lo sguardo al di fuori del matrimonio, ed il senso di colpa oltre a colonizzarle la mente assume toni punitivi come quando le fa temere la pubblicazione di foto intime scambiate in questa relazione via internet, quasi a rappresentare la pubblica gogna che ritiene di meritare per ciò che ha fatto.
Ha detto bene lei in conclusione: è stata fragile.
Riusciamo ad accettarlo?
Un caro saluto
Dr. Alessio Vellucci
www.miodottore.it/alessio-vellucci/psicologo-psicoterapeuta-psicologo-clinico/roma

[#2] dopo  
Utente
Dottore grazie di cuore...ha proprio capito bene cosa volevo dire!! Per la professione che faccio e per varie situazioni familiari sono tanti anni che faccio quella forte e tosta. Ho avuto un momento di fragilità ..di debolezza e sto provando ad accettarlo come dice lei. Grazie ancora.