Utente
Buongiorno, sono una ragazza di 28 anni che a seguito di una relazione lunga 11 anni finita in tradimento si è imbattuta subito dopo in un’altra frequentazione.

Mai avrei voluto avere a che fare con un’altra persona così presto, sentivo di aver bisogno di tempo per smaltire la delusione però non mi sono voluta far frenare perché ho sentito da subito un forte interesse e non volevo farmi condizionare da quel che mi era successo.
La frequentazione dura circa tre mesi in cui ci sentiamo tutti i giorni e ci vediamo poco anche per questione di impegni di lavoro e distanza.
Io inizio a soffrire alcuni atteggiamenti scostanti e cerco più volte chiarimenti ma ogni tentativo di chiarire finiva miracolosamente per ribaltarsi contro di me e questo ha iniziato a crearmi molti turbamenti anche rispetto al fatto che poche volte chiedeva di vederci.
Eppure tutte le volte che ci siamo visti oltre ad avere intimità siamo stati molto bene e spesso lui mi chiedeva di starcene tranquilli a coccolarci.
Fatto sta che io continuo ad essere agitata da questa situazione e quando dopo l’ennesimo tentativo di chiarimento vedo che lui è scostante gli scrivo dicendo che non avere risposte mi genera ansia e che per quello volevo interrompere.
Lui mi risponde alla fine dicendomi di essersi reso conto che non può avere una storia seria ne impegni di coppia perché la sua ultima storia è finita male e non si sente ancora pronto a prendere impegni nei confronti di un’altra persona.
Non ci sentiamo per qualche giorno però noto che prova ad avere contatti con me ed infatti ieri ci siamo risentiti un po’.

Io ora mi sto chiedendo continuamente cosa fare, cosa voglia dire la chiacchierata di ieri (fondata sullo stuzzicare nel voler assaggiare dei miei dolci ecc), se si è solo spaventato o se non c’è mai stato un vero interesse, non so se non si è voluto far coinvolgere per paura o se non era davvero interessato e soprattutto se è giusto eventualmente farsi sentire.
Ho bisogno di un consiglio su cosa fare.
Non credevo davvero di provare interesse per una persona dopo così tanta sofferenza, mi manca ma non nego di essere più serena non sentendolo perché non ho aspettative e non ci soffro.

Grazie in anticipo per il supporto e spero di essermi spiegata al meglio

[#1]  
Dr.ssa Angela Pileci

56% attività
20% attualità
20% socialità
SESTO SAN GIOVANNI (MI)
MONZA (MB)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2009
Buongiorno,

di solito le nostre emozioni ci segnalano uno stato che non deve essere sottovalutato: Lei prova ansia davanti alle modalità relazionali di quest'uomo e sta meglio se chiude la storia con lui.
Secondo Lei tutto ciò cosa significa?

Non so dirLe se, una volta chiusa la precedente storia, avrebbe potuto prendersi un po' di tempo per se stessa, ma mi pare un chiaro messaggio quello che sta percependo ora.

Forse adesso, dopo questa frequentazione e più serena, potrà anche avere più chiara la situazione e la consapevolezza di sé.

Cordiali saluti,
Dott.ssa Angela Pileci
Psicologa,Psicoterapeuta Cognitivo-Comportamentale
Perfezionata in Sessuologia Clinica