Ansia pericolo di stare male soffrire

Salve.
Avevo precedentemente rivolto le domande ad un vostro collega, ma mi ha fatto intendere si trattasse più di un disturbo d'ansia.

Ho continue preoccupazione che spesso mi portano a rivolgermi all'ospedale o da dottori in generale.
Avverto dei dolori fisici e mi sono accorto in questi ultimi giorni che quando mi ricordo un particolare dolore esso mi compare (realmente) poco dopo ore o giorni.
Il problema è' che il dolore c'è davvero ed è forte.
Vado in panico e poi non so più che fare.
Sintomi come palpitazioni dolori muscolari ecc che non mi permettono di stare tranquillo un attimo.
Cosa mi consigliate?
Devo procedere con visite a dottori (che comunque hanno già dato dei loro esiti) o intraprendere un percorso psicoterapeutico?
Quest'ultimo è come se non mi tranquillizzasse perché i sintomi fisici lo avverto per davvero, ma da voi accetterei il consiglio.
Grazie di una risposta saluti.
[#1]
Dr. Carla Maria Brunialti Psicologo, Psicoterapeuta, Sessuologo 14,1k 437 103
Gentile utente,

il Cardiologo Le dice che Lei non ha bisogno di lui.
Sottintendendo che i disturbi di cui soffre sono di origine psichica.

NON che siano immaginari,
affatto;
bensì che non nascono dal muscolo cardiaco
ma dalla mente.

E dunque occorre rivolgersi allo Specialista adatto: lo Psicologo Psicoterapeuta.

Ma ... dirà Lei, come può accadere lo strano fenomeno a cui Lei accenna sopra?
Rispondo che la risposta la trova qui:
https://www.medicitalia.it/minforma/psicologia/1064-quando-il-corpo-va-in-ansia-i-sintomi-fisici-dei-disturbi-d-ansia.html .

Lei dice che accetterebbe il nostro consiglio. Eccolo: Si rivolga di persona allo Specialista di cui sopra.

Saluti cordiali.
Dott. Brunialti

Dr. Carla Maria BRUNIALTI
Psicoterapeuta perfezionata in Sessuologa clinica, Psicologa europea.
www.linkedin.com/in/brunialtisessuologaclinica/

[#2]
dopo
Utente
Utente
salve grazie della rapida risposta. Il problema è che non essendo l'ansia un fenomeno razionale quando compaiono i sintomi precedentemente menzionati, vado in panico. Sono continuamente concentrato su questa cosa e sto sempre male. Seguo il suo consiglio è ho letto il link che mi ha fatto presente. Però è come se le rassicurazioni non fossero mai sufficienti, insomma una cosa ossessiva... Comunque grazie mille
[#3]
Dr. Carla Maria Brunialti Psicologo, Psicoterapeuta, Sessuologo 14,1k 437 103
Sapevo già che non sarebbe stato in grado facilmente di rispettare la promessa "..da voi accetterei il consiglio...".

In realtà NON Le ho dato alcuna rassicurazione
- non sono un cardiologo -
bensì al contrario la conferma che Lei quei disturbi li ha *veramente*.

Non resta dunque che curare il *luogo* dove essi si producono.

Un consulto su questa piattaforma serve a ciò, secondo le Linee guida:
ad orientare verso il percorso corretto. Ed è quello che Le abbiamo indicato.

Saluti cordiali.
Dott. Brunialti

Dr. Carla Maria BRUNIALTI
Psicoterapeuta perfezionata in Sessuologa clinica, Psicologa europea.
www.linkedin.com/in/brunialtisessuologaclinica/

Sondaggio su informazioni sulla salute, servizi online e Medicitalia.it Partecipa