Utente
Buonasera e buon Sabato,

Sono un giovane di 21 anni compiuti da poco, volevo postare qui su Medicitalia un disturbo che mi porto dietro forse da sempre.
Non esco più di casa, esco solo se ho un passaggio con la macchina e per andare dai miei parenti più stretti, ho perso tutte le amicizie passate e gli amori soprattutto, che mi hanno aiutato bene o male a farmi uscire un po' di più soprattutto quest'Estate.
Ora è Inverno non riesco a tollerare il freddo, non l'ho mai tollerato e inizio a sentirmi male quando partono i tremori, questo però mi succede solo se sto ad esempio per strada a piedi e mi iniziano sintomi come agitazione, tachicardia, sensazioni di vuoto al petto strane, tremori, stanchezza e debolezza fisica con affaticamento addirittura, e per concludere tanta voglia di tornare a casa al più presto possibile.
Non saprei cosa fare, se farmi visitare perché forse ho qualche problema fisico o la mia è solo una gabbia mentale che mi sono e sto autocostruendo senza neanche rendermene conto.
Cosa posso fare?
Ho avuto una proposta da una ragazza anche di vederci e frequentarci, ma io so che sono debole, non riuscirei a farcela in una relazione e andrà a finire che lei si stancherà.
Sono debilitato come una persona malata o anziana, il bello è che ho solo 21 anni e questo mi sta facendo riflettere sul fatto che ho buttato i miei migliori anni... da solo, chiuso in una maledetta casa.


Non posso più vivere così.

[#1]  
Dr.ssa Anna Potenza

28% attività
20% attualità
16% socialità
CIAMPINO (RM)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2017
Gentile utente,
parli dei suoi sintomi col medico di famiglia, che potrà appurare attraverso analisi e visite specialistiche:
1) le eventuali componenti organiche del suo disturbo;
2) se dietro questa "stanchezza" e incapacità di restare da solo per strada non ci sia un disagio psicologico.
Sta a lei migliorare la sua vita, facendo gli opportuni accertamenti e le successive terapie.
Molti auguri; ci tenga al corrente.
Dr.ssa Anna Potenza (RM) anna.potenza@medicitalia.it