Come posso uscire da un disturbo alimentare?

Buonasera, ho 20 anni.

Ho dei disturbi alimentari che mi stanno facendo uscire fuori di testa.

2 anni fa dopo aver chiuso una relazione ho iniziato a perdere peso (pesavo quasi 60 chili).
La cosa è iniziata a piacermi quindi volendo continuare a dimagrire ho iniziato a mangiare meno...sempre meno...sono arrivata a pesare 42-43 chili.
Adesso ho ripreso 4 chili circa.
Ovviamente mi odio per questo, quindi da un mesetto a questa parte mi sono messa in testa di seguire una dieta rigida che corrisponde a 100 calorie circa...il problema è che sono iniziate le abbuffate incontrollate e non riesco a fermarmi... per fortuna non sono ancora arrivata al punto del vomito autoindotto...ma è il fattore psicologico che non va per niente bene...sono terrorizzata perché so che se continuo così riprenderò tutti i chili...il cibo è diventato il mio peggior incubo...la mia ossessione...penso tutto il giorno a quello che devo e non devo mangiare...ho provato a esporre il problema a mia mamma ma lei non prende sul serio il mio problema...semplicemente mi dice di smetterla...
[#1]
Dr. Carla Maria Brunialti Psicologo, Psicoterapeuta, Sessuologo 14,1k 437 103
Gentile utente,

avevamo pià pronta la risposta ma poi ... la Sua anagrafica non corrisponde al contenuto del Consulto.
E dunque La invitiamo a regolarizzare il Suo account con i Suoi dati reali, compreso il genere di appartenenza.

Dott. Brunialti

Dr. Carla Maria BRUNIALTI
Psicoterapeuta perfezionata in Sessuologa clinica, Psicologa europea.
www.linkedin.com/in/brunialtisessuologaclinica/

Tutto su dieta e benessere: educazione alimentare, buone e cattive abitudini, alimenti e integratori, diete per dimagrire, stare meglio e vivere più a lungo.

Leggi tutto

Sondaggio su informazioni sulla salute, servizi online e Medicitalia.it Partecipa