Utente
salve,

sono un ragazzo di 19 anni e ho svolto circa 2 gg fa una risonanza magnetica cerebrale con MDC.
il metodo di contrasto che si usa nella risonanza è il gadolinio, il quale è presente in natura con una miscela isotopica RADIOATTIVA, anche se in percentuali basse.
io vorrei sapere quanto questo mezzo è dannoso per il nostro organismo e quante risonanze mensili è concesso fare con il metodo di contrasto(fra 2 settimane ne avrò un altra al bacino con mdc).

cordialità

[#1]  
Dr. Eytan Raz

36% attività
0% attualità
12% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 48
Iscritto dal 2010
Il problema del gadolinio non è la radioattività. Se non ha problemi renali o altre controindicazioni come reazioni allergiche documentate al gadolinio, non ci sono problemi.

Dr. Eytan Raz

[#2] dopo  
Utente
La ringrazio per la celere risposta.
vorrei sapere anche un ultima cosa:prima di fare la risonanza magnetica ho chiesto al radiologo se si poteva utilizzare il metodo di contrasto solo in caso di necessità(gli ho fatto capire che avrei preferito non farlo).
una volta finita la prima parte di risonanza mi ha detto che in questo caso era FONDAMENTALE fare il liquido di contrasto.
io so che il liquido di contrasto viene utilizzato per aumentare il campo magnetico in modo tale da poter visualizzare meglio i tessuti vascolarizzati(vedi tumori,flogosi etc.).
il medico mi ha detto che si fa nella maggior parte dei casi e che non c'è da preoccuparsi.
io vorrei capire se davvero è così,cioè se il metodo di contrasto è una normale routine in radiologia diagnostica oppure lo si usa solo quando ci sono dubbi sulla diagnosi o immagini sospette.
sono molto preoccupato e vorrei capire se il medico lo ha fatto per eccesso di zelo o perchè c'era una ragione che non ha voluto dirmi.

cordialità

[#3]  
Dr. Eytan Raz

36% attività
0% attualità
12% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 48
Iscritto dal 2010
Stiamo parlando della RM cerebrale?


L' uso del mdc dipende da tantissime cose.

In primo luogo il motivo per cui si fa un esame e la regione anatomica che si deve studiare.

Il mezzo di contrasto e' usato molto spesso e aiuta molto la valutazione dell' esame.

Non mi preoccuperei solo per il fatto che il Radiologo ha voluto avere anche le immagini post-contrasto.

Qual era il motivo dell' esame?
Dr. Eytan Raz

[#4] dopo  
Utente
La ringrazio.
si si sta parlando di una risonanza magnetica cerebrale.
il motivo dell esame erano vertigini e senso di instabilità che però durano ormai da 7 mesi.
3 anni fa ne feci un altra di rmn cerebrali e il radiologo all'epoca disse a mia madre che data la completa negatività dell esame non avrebbe avuto senso fare il mdc.
quindi mi chiedo perchè ora è stato fondamentale se 3 anni fa non lo era affatto?
ho pensato che forse stavolta cera qualcosa di sospetto e per questo era meglio indagare più approfonditamente....il che mi mette in preoccupazione.

cordialità

[#5]  
Dr. Eytan Raz

36% attività
0% attualità
12% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 48
Iscritto dal 2010
Immagino il Radiologo sia diverso. Ogni Medico ha le sue abitudini personali. O magari con meno esperienza vuole avere anche il contrasto per maggior scrupolo. Oppure ha visto qualcosa durante l' esame per cui vuole vedere come si comporta il contrasto. ASpetti tranquillamente il referto e lo scriva pure in questo post.
Dr. Eytan Raz

[#6] dopo  
Utente
la ringrazio per la celere risposta.
cosa intende per "ha visto qualcosa durante l'esame"? quel qualcosa potrebbe essere solo un immagine sospetta suppongo

cordialità

[#7] dopo  
Utente
riporto il referto:"il sistema ventricolare e lo spazio liquorale perifirico presentano come noto normali dimensioni.
si visualizza tuttora, immodificata per caratteristiche e dimensioni,minuta formazione di aspetto cistico della sostanza bianca a ridosso del corno frontale del ventricolo laterale destro, di forma ovolare a maggior asse antero-posterirore di circa 3 mm, il cui contenuto presenta intensità di segnale analoga al liquor in tutte le sequenze, diffusione inclusa ed è delimitata da minima reazione di gliosi,in assenza di enhancement dopo mdc.
si tratta probabilmente di cisti neurogliale,reperto occasionale.
non vi sono tuttora ulteriori alterazioni della morfologia nè dell'intensità di segnale del parenchima cerebrale e delle strutture della fossa posteriore.
non vi sono modificazioni nel complesso cocleo-vestibolo-facciale e del labirinto membranoso dei 2 lati,esplorati anche mediante sequenza in 3d.
la somministrazione di mdc non aggiunge informazioni."
sono molto spaventato e preoccupato.può dirmi di cosa si tratta?può degenerare in tumore? come si cura?

cordialità

[#8]  
Dr. Eytan Raz

36% attività
0% attualità
12% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 48
Iscritto dal 2010
Non e' nulla, una cisti semplice senza possiblita' di degenerazione tumorale. Non si preoccupi non c'e' nulla da curare. Vada a dormire tranquillo
Cordiali saluti
Dr. Eytan Raz

[#9] dopo  
Utente
grazie per la celere risposta.

vorrei sapere altre cose: senza un istologico come si può essere certi che si tratti solo di una cisti?
i sintomi che ho(instabilità,senso di pesantezza alla testa,vertigini) sono dovute a questa cisti?inoltre..è possibile con questo tipo di patologia continuare una attività agonistica di motociclismo velocità?

cordialità

[#10]  
Dr. Eytan Raz

36% attività
0% attualità
12% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 48
Iscritto dal 2010
Ci sono alcune cose per cui le immagini radiologiche sono sufficienti a fare diagnosi.

Nessun neurochirurgo si sognerebbe mai di andare a fare una biopsia cerebrale per questo tipo di cisti.

I sintomi non sono dovuti alla cisti, che misura soli 3mm.

E' possibile continuare tutte le attivita' normali.
Dr. Eytan Raz

[#11] dopo  
Utente
grazie per la sua disponibilità

quindi è impossibile che si tratti di una formazione maligna,seppur piccola?
le cause di queste cisti quali sono?

cordialità