Utente 571XXX
Buongiorno,
da diversi mesi ho dolore nella parte terminale delle dita di entrambe le mani (tra falangine e falangette) e a volte nella parte superiore della stessa (dorso).

Il dolore lo avverto quasi esclusivamente alla pressione delle dita stesse (piegandole come per stringere il pugno o spingendo con le stesse su una scrivania).
Inizialmente ho ricondotto tale fastidio ad un esercizio fisico fatto in palestra a giugno di quest'anno (10 piegamenti sulle dita su superfice morbida, con dolore percepito durante l'esecuzione).

Preciso che non ho gonfiore o rigidità alcuna, solo dolorabilità alla pressione.
Il dito terminale di entrambe le mani (mignoli) sono ancora più doloranti delle altre alla pressione (come se avessi i tendini delle falangi distali dei mignoli lesionati).

Preoccupato per il costante dolore (seppur sopportabile) ho eseguito una rx alla mano destra (quella con le dita più dolenti) e un'ecografia delle dita e della mano senza che si riscontrasse alcunché.

Ho inoltre eseguito alcuni esami del sangue che vi riporto:
VES: 7 (0-15)
PCR: 0.
06 (0-0.
80)
Fattore reumatoide: 2.
7 (0-15)
AB-Anti CCP anticitrullina: negativa

Mi sto preoccupando visto che non passa, ma il fastidio è sempre presente da 5 mesi a questa parte.

Secondo voi può essere spondilite anchilosante oppure artrite?

Che terapia strumentale mi consigliate al fine di sfiammare i tendini infiammati delle dita?


Grazie,


Ale

[#1]  
Dr. Mauro Granata

Referente scientifico Referente Scientifico
28% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2005
Considerando la negatività degli esami eseguiti, la sintomatologia può a mio avviso essere attribuita ad un risentimento capsulo-legamentoso delle piccole articolazioni delle mani. Tale condizione è in genere transitoria e tende a migliorare con il tempo. Dal punto di vista riabilitativo sarebbe utile intraprendere un programma di mobilizzazione ed allungamento di tutte le piccole articolazioni delle mani e dei polsi con esercizi specifici dettati da un bravo fisioterapista. Un saluto cordiale.
Mauro Granata

[#2] dopo  
Utente 571XXX

La ringrazio per la cortese e rapida risposta.
Reputa che possano essere un valido aiuto alcune sedute di tecar alle mani?
Grazie anticipatamente.

[#3]  
Dr. Mauro Granata

Referente scientifico Referente Scientifico
28% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2005
Si direi che potrebbero far degnamente perte del programma riabilitativo. Cordialità.
Mauro Granata