Utente
Gentili dottori sono una studentessa di 27 anni, mamma da tre mesi.
Da circa 7 anni accuso dolori alle articolazioni, soprattutto alle ginocchia e ai polsi ma mi è capitato di percepire lo stesso dolore anche ai gomiti e alle anche.
Il dolore che sento non è invalidante, riesco a svolgere la mia vita regolarmente nonostante questo fastidio che posso descrivere come un bruciore che non ha una durata fissa poiché a volte dura poche ore e a volte un giorno intero.
Spesso il dolore sparisce da solo ma quando invece il fastidio è più intenso, applico sulla parte dolorante delle pomate come "Voltaren" percependo miglioramento.

Su consiglio del Medico di base ho effettuato nel corso dell'anno 2015, una visita reumatologica che non ha rilevato niente di anomalo.
Ho tenuto sotto controllo i valori della tiroide sempre risultati nella norma anche nel periodo della gravidanza; ho effettuato anche un'ecografia alle ginocchia che non ha rilevato anomalie.

Nel periodo della gravidanza ed attualmente con l'allattamento, non volendo utilizzare medicinali, cerco di attenuare il fastidio, quando si presenta, con arnica o borsa dell'acqua calda.

Fermo restando che il fastidio in questione non è mai scomparso del tutto, negli ultimi 2/3 mesi, si è esteso anche alle anche (sempre non invalidante ma particolarmente fastidioso); segnalo che il fastidio alle anche è più persistente e può durare anche per più giorni sebbene non continuativo.

Ringrazio anticipatamente, chiedendo che possiate indicarmi un percorso diagnostico o eventualmente una patologia riconducibile ai problemi finora esposti.

[#1]  
Dr. Danilo Vaccai

24% attività
20% attualità
16% socialità
FIRENZE (FI)

Rank MI+ 60
Iscritto dal 2020
Gentile giovane utente, presumo che gli indici infiammatori (VES e PCR) siano negativi (Lei non ne fa cenno: ha effettuato un esame del sangue completo recentemente ?). Le suggerisco sempre di farsi la domanda cruciale: che cosa è accaduto nell Sua vita PRIMA dell'insorgenza dei dolori 7 anni fa ? Senza scartare niente, né di fisico, né di psicoemotivo. Potrebbe esserLe di aiuto il mio articolo nel blog di questo sito "Anamnesi: la storia clinica". Non chieda diagnosi online perchè non è possibile effettuarle per nessuno.
Saluti,
Dr. Danilo Vaccai