Utente 560XXX
Buongiorno, mi scuso nel porre una domanda probabilmente scontata. Ho 39 anni, e colpevolmente non effettuavo da tempo (mi pare da 4 o 5 anni) l'ecografia al seno (intesa come controllo, non ho mai avuto problemi). Pochi giorni fa, in vacanza, mi sono imbattuta in uno stand, organizzato da un'associazione certamente seria, che offriva screening contro i tumori forniti da medici specialisti, e ne ho approfittato.
Dall'ecografia effettuata non è venuto fuori nulla a destra. Invece al seno sinistro la dottoressa ha notato qualcosa, pur subito rassicurandomi sulla sua benignità. Inizialmente mi ha detto che poteva trattarsi di una sovrapposizione di dotti o di un "linfonodino". Infine ha compilato il referto, che in realtà è un prestampato fornito dall'associazione. Ha barrato la casella "benigno: lesione cistica o solida con caratteristiche di benignità" (escludendo così anche la formula "dubbio" oltre che "sospetto"), e nella parte inferiore del foglio ha barrato invece la casella "nodulo solido" con "dimm. mm 8 SN Q 11". Ha infine aggiunto che "si consiglia ecografia tra 6 mesi".
A tal riguardo non mi ha consigliato alcuna visita specialistica, mi ha appunto invitata alla tranquillità assoluta, ma a fare d'ora in poi i controlli con regolarità. Mi ha appunto spiegato che se avessi fatto un'ecografia più recente mi avrebbe suggerito di ripeterla tra un anno, ma poiché non ricordo bene la data dell'ultima mi ha prescritto un controllo a 6 mesi. Neppure ha consigliato mammografia, da fare invece dopo i 40 anni.
Detto tutto ciò, sarei grata se poteste darmi un ulteriore consiglio sull'opportunità di chiedere un referto ecografico più approfondito o di sottoporre la questione ad uno specialista senologo che mi segua nella mia città.
Preciso che al tatto non si sente nulla, non lo ha avvertito neanche il medico che ha fatto questa ecografia. Specifico anche, come ho fatto prima dell'ecografia, che non ho casi di tumore al seno in famiglia, non prendo la pillola e ho il ciclo mestruale regolare. Non so se possa contare qualcosa il fatto che ho un seno abbondante di grandezza e che ho fatto questa ecografia al terzo giorno dalla fine dell'ultimo ciclo.
Grazie mille.

[#1]  
Dr. Salvo Catania

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
LECCO (LC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2005
Da quanto descrive starei tranquilla, ma purtropo non c'e' una diagnosi.
Probabilmente si tratta di un fibroadenoma ma pur se compatibile con la sua eta' sarebbe il caso di dimostrarlo
a) se si tratta del primo riscontro
b) in caso di familiarita' per tumore al seno e all'ovaio

Tanti saluti
Salvo Catania, MD
Chirurgo oncologo-senologia chirurgica
www.senosalvo.com

[#2] dopo  
Utente 560XXX

Gentile Dottore,
grazie. Come Le scrivevo, l'ipotesi b) è esclusa, non ho familiarità di quel tipo. Circa la a) appunto non ricordo che nella precedente ecografia mi fosse stato segnalato alcunché, ma vedrò di recuperarla.
Ad ogni modo, non capisco bene cosa mi suggerisca. Va bene che ne discuta col medico di base o è preferibile lo specialista (quale comunque era quello che mi ha visitata)? O è bene ripetere subito l'ecografia chiedendo una descrizione più specifica?
Scusandomi per l'ignoranza, non mi è chiaro, peraltro, cosa intenda quando dica che non c'è diagnosi. Nel momento in cui mi è stata assicurata la benignità della formazione (come Le raccontavo, il medico mi ha detto di tenerla solo sotto controllo, a 6 mesi anziché un anno proprio perché non rilevata prima), potrebbero esserci dubbi al riguardo?
Grazie.