Utente 575XXX
buongiorno,
mia sorella è stata un mese fa operata di cancro al seno con asportazione di alcuni linfonodi.
Dopo circa una settimana dall'ìntervento è stato rimosso il drenaggio e dopo qualche giorno si è verificato un ascesso che è stato trattato chirurgicamente mediante incisione + cura antibiotica.

A distanza di un mese dall'intervento dal foro del drenaggio esce ancora siero e mia sorella è costretta ad effettuare costanti medicazioni.

Esiste un metodo chirurgico per eliminare tale complicazione?

E' normale che si è generata questa fistola?

per quanto tempo occorre far drenare la ferita?

Come fare a proteggersi dal rischio infezioni?

[#1]  
Dr. Giuliano Lucani

32% attività
16% attualità
12% socialità
MONZA (MB)
MILANO (MI)

Rank MI+ 60
Iscritto dal 2005
Prenota una visita specialistica
Gentile Signora
per poter rispondere adeguatamente alle sue domande dovrebbe specificare se
1 le cicatrice dell'intervento sul seno coincide con quella dell'intervento sull'ascella?
2 se non coincidono, il drenaggio era sotto quella ascellare o sotto quella del seno?
3 c'è stata febbre o arrossamento cutaneo?
4 il siero che esce dal tramite del drenaggio è chiaro o denso e giallastro?
Le risposte sono differenti se l'ascesso fosse conseguenza di ristagno di linfa nell'ascella o dell'asportazione ghiandolare.
Dott. Giuliano Lucani
Specialista in Chirurgia e Chirurgia Vascolare
Perfezionato in Senologia

[#2] dopo  
Utente 575XXX

Grazie dottore per la risposta.
Nell’ordine:
Le cicatrici non coincidono
Il drenaggio era sotto l’ascella
Febbre no
Arrossamento si
Il siero che esce dal drenaggio è sim il trasparente

Grazie ancora ed aspetto Sue

[#3]  
Dr. Giuliano Lucani

32% attività
16% attualità
12% socialità
MONZA (MB)
MILANO (MI)

Rank MI+ 60
Iscritto dal 2005
Da quello che espone potrebbe trattarsi di una linforrea tardiva, conseguenza dello svuotamento ascellare. Per confermare la diagnosi ed escludere la persistenza dell'infezione si potrebbe fare un esame culturale del siero. Qualora la secrezione fosse linfa, dovrebbe cessare spontaneamente.
Dott. Giuliano Lucani
Specialista in Chirurgia e Chirurgia Vascolare
Perfezionato in Senologia