Utente
Salve, sono una ragazza di 25 anni, con madre e nonna ex operate di cancro al seno, quindi penso potrete immaginare la mia preoccupazione attuale, soprattutto perchè per via del covid, non posso fare visite se non urgenti.

Sul seno destro, un mese fa, in preciclo è apparso questo sottospecie di brufolo di sangue da cui non usciva assolutamente niente.
Questo brufolo, ha iniziato a rimpicciolirsi e a risultare meno rosso quindi a seccarsi ma il bozzo rimaneva e non era dolente e fin qui tutto ok, nel senso che non pensavo fosse assolutamente nulla.

Due giorni fa, guardandomi, l'ho preso tra due dita e da un buchino piccolo nero e senza fare chissà quale pressione e ha iniziato a fuoriuscire del contenuto uguale ad una ciste sebacea ma senza essere accompagnato da il suo classico odore purulento.
Ho continuato a schiacciare ed in fine è venuta fuori una papuletta con attaccato un mini peletto quasi trasparente e poi non è venuto fuori più nulla se non del siero normale.
Pensavo fosse un pelo incarnito, ma ovviamente ciò che leggo su internet non mi rassicura ma non posso farmi diagnosi, nè voi potete ma vorrei sapere se verosimilmente da questa descrizione si puo' capire se era una ciste da pelo incarnito o potrebbe essere un lipoma, ovviamente la mia paura è che è maligno.
Dopo averlo schiacciato si è infiammato e si sta formando piano piano una crosta, ma oggi toccandolo senza fare troppe pressioni è venuto ancora fuori del contenuto simile a ciste anche se in minore quantità, perchè si sta ricreando.
Lo sto medicando con disinfettante e pomata cortisonica travocort, e di mio sto prendendo già un antibiotico per via di un dente (macladin) che penso possa aiutare anche in questo caso per non infettarsi.
Ho sicuramente sbagliato a toccarlo, con l'ecografia ora non si potrà fare una diagnosi, vero?
Ora accettano solo casi gravi per delle ecografie, non so cosa fare e come indirizzarmi... Il dottore mi ha raccomandato di aspettare a giugno e fare un eco ma che secondo lui era una ciste sebacea.
Io sono preoccupata visti i precedenti in famiglia, secondo voi devo affrettarmi a fare questa eco o devo lasciare che si ricrei il contenuto?
Dovrei andare da un senologo o dermatologo e infretta?

[#1]  
Dr. Salvo Catania

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
LECCO (LC)
MILANO (MI)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2005
Da quanto descrive dovrebbe trattarsi di una cisti sebacea, ma solo con la visita è possibile confermarlo.
Non la tocchi più e sarà rassicurata quando farà l'ecografia.
Salvo Catania, MD
Chirurgo oncologo-senologia chirurgica
www.senosalvo.com

[#2] dopo  
Utente
Salve Dr Salvo Catania, innanzi tutto la ringrazio per la risposta. Con l'antibiotico e la crema la ciste ferita si sta sistemando. Volevo chiederle un ultima cosa in attesa della visita, se possibile. ora sono in preciclo ed è uscita fuori un altra papuletta che sembra proprio un altra ciste e ovviamente non la sto toccando se non per medicarla. E' possibile che si possa trattare di un inizio di acne inversa? Le cisti sono situate sopra il seno non sotto, so che in alcuni casi questa malattia seppur rara puo' anche trasformarsi in tumore.

[#3]  
Dr. Salvo Catania

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
LECCO (LC)
MILANO (MI)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2005
Le cisti non si trasformano mai in tumore
Salvo Catania, MD
Chirurgo oncologo-senologia chirurgica
www.senosalvo.com