Utente
Salve, ho 37 anni e dalla nascita sono affetta da capezzolo introflesso.
Ho effettuato una ecografia al seno e questo è stato il referto: A destra capezzolo introflesso associato a dilatazione dei dotti in sede retroareolare in assenza di immagini endoluminali rilevabili con la metodica.
Linfonodo di aspetto reattivo di circa 20 mm in sede ascellare destra.
Da aggiungere che a volte mi sono accorta di avere piccole secrezioni.
Mi hanno consigliato una RM con Mdc per approfondire, ma io sinceramente sono un po' preoccupata per la presenza del linfonodo ingrossato, associato alla dilatazione dei dotti.
È necessario agire con urgenza?
Grazie mille per le risposte.

[#1]  
Dr. Salvo Catania

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
LECCO (LC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2005
Veramente dal referto allegato non c'è nulla di sospetto in senso oncologico.
Salvo Catania, MD
Chirurgo oncologo-senologia chirurgica
www.senosalvo.com

[#2] dopo  
Utente
Innanzitutto grazie mille per la celere risposta.
Quindi ritiene che le piccole secrezioni e l'ingrossamento dei dotti e del linfonodo non debbano destare molta preoccupazione?
La ringrazio nuovamente

[#3] dopo  
Utente
Mi scusi ancora ma avevo omesso la prima parte del referto: Ecostruttura mammaria in prevalenza iperecogena, come nelle mammelle di tipo denso.
Non so se questa integrazione cambia la valutazione medica
Grazie mille