Utente
Salve, ho 23 anni e scrivo perchè da circa 5 giorni ho un dolore nel cavo ascellare quando faccio determinati movimenti, ad esempio sollevando il braccio.
Oggi mi sono recata dal medico di base il quale ha controllato che non ci fossero rigonfiamenti facendomi alzare il braccio e portandolo dietro la nuca e non ha riscontrato nulla dicendomi che probabilmente il dolore è di natura muscolare.
Io sapevo però che per esaminare bene il cavo ascellare avrebbe dovuto anche "palpare" favendomi tenere il braccio abbassato e inserendo le dita nell'incavo.
Ho quindi il dubbio che potrebbe esserle sfuggito qualcosa, anche perchè mettendomi allungata sul fianco e alzando leggermente il braccio a 90 gradi rispetto al busto, premendo un pochino in profondità ho sentito una piccola pallina mobile.

[#1]  
Dr.ssa Maria  Giovanna Fava

24% attività
16% attualità
12% socialità
REGGIO DI CALABRIA (RC)

Rank MI+ 52
Iscritto dal 2017
Sotto l'ascella o nella regione ascellare, così come alla nuca, nella regione laterocervicale e sottomentoniera, ci sono el stazioni linfonodi, che fanno parte della normale anatomia e fisiologia corporea. se usa un deodorante aggressivo o in stick o crema, può essere che abbia alterato un pò il ph della sua sudorazione o i fiorellini delle ghiandole sudoripare ascellari e il dolore e la sensazione di questa pallina sia effetto di reazione dei linfonodi ascellari, che svolgono funzioni di difesa. usi un sapone neutro, esegua depilazione solo con rasoio o con metodi non energici e non utilizzi deodoranti per qualche agirono e poi vedrà...tuttavia, escluda di non avere ferite o altre lesioni anche a braccio e spalla.
Dr.ssa mariagiovanna fava

[#2] dopo  
Utente
La ringrazio per la risposta. Come da lei consigliato ho evitato di utilizzare il mio deodorante in stick e di depilare la zona per un po' di giorni. Inoltre ho cercando di non fare sforzi nel caso il problema fosse muscolare. Il dolore ora è sparito.
Avrei un'ulteriore domanda.. a che età consiglia di iniziare a fare regolarmente magari delle eco al seno come forma di prevenzione?