Utente
Buongiorno, sono una signora di 59 anni e il 2 ottobre 2019 ho subito quadrantectomia seno destro per carcinoma intraduttale G3, ormono negativo, her2 positivo, ki 67 23 %, scoperto in seguito ad una mammografia di routine la quale evidenziava microcalcificazioni polimorfe estese per 15 mm, seguita da biopsia stereotassica.
Dall'istologico fatto sul pezzo operatorio, risultava anche la presenza di neoplasia lobulare in situ G2.
Dopo tre mesi dall'intervento ho fatto 25 cicli di radioterapia e tra una settimana farò il primo controllo mammografico ed ecografico dopo l'intervento.
Il mio dubbio è che, vista la biologia del tumore e vista la presenza della neoplasia lobulare, possa comparire una recidiva o nuovo tumore (mia mamma ha avuto un carcinoma lobulare infiltrante all'età di 45 anni) e che I carcinomi intraduttali sono spesso sottotrattati, vista l'alta percentuale di recidive che si osserva anche a distanza di pochi anni dal trattamento chirurgico e terapeutico.
Chiedo il vostro parere, nel mio caso specifico, a riguardo per sapere se è fosse stato più prudente eseguire una mastectomia o se è sufficiente eseguire controlli più ravvicinati, eseguendo anche una RM tra una mammografia e l'altra.

Fiduciosa di una vostra esauriente risposta vi ringrazio anticipatamente

[#1]  
Dr. Salvo Catania

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
LECCO (LC)
MILANO (MI)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2005
Descriva meglio le caratteristiche delle microcalcificazioni ricopiando integralmente il referto mammografico prima della biopsia e

se desidera un approfondimento ( e quando le rispondero' glielo comunichero' anche qui)
Le rispondero’ senz’altro, ma dovrebbe ripostare con il copia incolla sul link che le allego di seguito perche’ per comprendere meglio la mia replica potrebbe rendersi necessario allegare qualche immagine (qui non e’ consentito).

Questo e’ il link dove ripostare

https://www.medicitalia.it/spazioutenti/forum-rfs-100/come-si-calcola-il-rischio-reale-per-il-tumore-al-seno-44-17145.html

La pagina si aggiorna continuamente per l’arrivo di altri commenti. Se guarda in fondo alla pagina ,e se ha fatto il login, si apre una finestra dove potra’ postare il copia incolla.
Ripeta tra i dati eta’ ed esito di visite o esami strumentali e se ha una familiarita’ per tumore al seno ed ovaio.
Deve presentarsi (obbligatorio) con un nome anche di fantasia se lo desidera va benissimo.
OBBLIGATORIO PRESENTARSI CON UN NOME ANCHE DI FANTASIA. Lo ripeto due volte mi raccomando.

L’aspettiamo
Salvo Catania, MD
Chirurgo oncologo-senologia chirurgica
www.senosalvo.com