Utente 104XXX
Buona Giornata, Ho 50 Anni separato sono in cura da circa 1 Anno e mezzo per un Psa aumentato ultimo controllo Totale 4,7 libero 19,8 % 1 Biopsia 18 prelievi con esiti di Prostatite cronica Uroflussometria inizialmente ostruita (lenta). In cura attualmente dopo vari dosi di antibiotici, con Mittoval 10 MG e Proffluss. Da poco tempo ho assunto la settimana scorsa per la prima volta Viagra dose blanda di 25 mg per un calo riscontrato durante l'attività sessuale non so se dovuto ad un problema anche psicologico. Di questo utilizzo ne ho avuto giovamente (anche se durante l'erezione ho riscontrato un arrossamento sul glande). La mia domanda ora è se tale utilizzo anche saltuario non vada ad influire sul mio problema principale aumento del psa con eventuale peggioramento della patologia collegata.

[#1]  
Dr. Pietro Augusto Mastrangelo

20% attività
0% attualità
0% socialità
RIONERO IN VULTURE (PZ)

Rank MI+ 20
Iscritto dal 2009
Caro signore, lei può tranquilllamente assumere episodicamente farmaci come il Viagra perchè non vi è correlazione tra assunzione di farmaci di questo tipo e peggioramento della sintomatologia o della patologia urinaria.
Inoltre recenti studi hanno dimostrato che in pazienti affetti da ipertrofia prostatica benigna l' assunzione di tali farmaci ha portato ad un miglioramento del flusso urinario.
La saluto cordialmente
Dr. Pietro A. Mastrangelo

[#2] dopo  
Utente 104XXX

La ringrazio della risposta esaudiente e la saluto cordialmente