Utente
salve,
dopo una serie di sfortunati eventi sono passati un mese e venti giorni da un operazione di postectomia. circa otto giorni fa ero finito in pronto soccorso per una lieve parafimosi, ridotta manualmente dall'urologo. ora, dopo otto giorni e una visita urologica, mi è stato detto che la situazione sembra normale, anche se la cicatrizzazione non è ancora completa. tuttavia dopo la riduzione di parafimosi ho dolori al pene, soprattutto la parte del glande rivolta a terra, e non riesco a capire se siano legati al prepuzio o al glande. secondo voi da cosa possono essere dovuti? mi fa male quando tocco, possono essere delle specie di botte causate dalla riduzione di parafimosi? la corona del glande presenta un colore violaceo, può essere dovuto a questo?

[#1]  
Dr. Roberto Mallus

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
12% attualità
20% socialità
APRILIA (LT)
LATINA (LT)

Rank MI+ 68
Iscritto dal 2003
Continui a farsi controllare da chi l'ha in cura, a volte i tempi sono lunghi.
Cordiali saluti
Dott.Roberto Mallus

[#2] dopo  
Utente
lo sto facendo, ma in merito al dolore non mi ha detto nulla quindi sono un pò preoccupato

[#3]  
Dr. Diego Pozza

40% attività
20% attualità
16% socialità
MANCIANO (GR)
ROMA (RM)

Rank MI+ 76
Iscritto dal 2000
caro lettore,

una "parafimosi" che insorga dopo un intervento di postectomia fa nascere il sospetto che si sia trattato di una postectomia parziale, incompleta.
Nel dubbio io mi farei visitare da un altro specialista, urologo o chirurgo per averne un parere più "diretto"
Tenga presente , comunque, che un certo stato di edema può persistere per settimane
cari saluti
Dott. Diego Pozza
www.andrologia.lazio.it
www.studiomedicopozza.it
www.vasectomia.org