Utente
Gentilissimi,

sono David, un ragazzo di 20 anni di Roma
da diversi mesi alla base del retto sono comparse una miriade di piccole bollicine bianche, non arrivano al millimetro di diametro; credo siano sottocutanee o comunque sono molto poco in rilievo. Molte di queste sono spuntate proprio alla radice (cioè alla base)di alcuni peli.
Tali bollicine si estendono per circa 3 centimetri in altezza, per poi smettere bruscamente.
Non ho idea di cosa siano e vorrei un Vostro cortese parere
premetto che non ho ancora mai avuto rapporti sessuali e, se può essere utile, che sono circonciso.

Inoltre il testicolo destro è parecchio più grande di quello sinistro, circa il doppio. questo da parecchi anni, e non so se prima fosse diverso..
vorrei sapere se può essere un sintomo di cancro ai testicoli, se ci sono dei sintomi che dovrei rilevare eccetera.

Per il resto sono in ottima saluta, le mie urine non mi fanno male, non v'è traccia di sangue o altro.

In ultimo, potete consigliarmi un farmaco generico da applicare per le bollicine?
dovrei farmi controllare i testicoli o è normale?


Grazie infinite per la pazienza e la disponibilità,

David

[#1]  
Dr. Pierluigi Izzo

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
16% socialità
SALERNO (SA)
NAPOLI (NA)
BENEVENTO (BN)
CASERTA (CE)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Caro David,é evidente che é andato in confusione...Si prenoti,con serenità,una visita andrologica di controllo per soddisfare le tante curiosità che,se non chiarite,possono turbare il Suo equilibrio ed eccitare negativamente le Sue fantasie...
Cordiali saluti
Dr. Pierluigi Izzo
www.studiomedicoizzo.it
info@studiomedicoizzo.it

[#2]  
Dr. Roberto Mallus

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
20% socialità
LATINA (LT)
APRILIA (LT)

Rank MI+ 76
Iscritto dal 2003
In effetti pocoa chiarezza e rischio di creare maggiore confusione.
Prima capire e poi eventualemnte stabilire una cura.
La pomata magica non esiste.
Cordiali saluti
Dott.Roberto Mallus

[#3] dopo  
Utente
Grazie mille per le veloci risposte, prenoterò al più presto una visita.
Avete comunque idea di cosa possano essere quelle bollicine bianche? Non danno prurito, e sono solo alla base del retto...

Grazie ancora

[#4]  
Dr. Daniele Masala

28% attività
8% attualità
12% socialità
POZZUOLI (NA)
NAPOLI (NA)

Rank MI+ 48
Iscritto dal 2006
Diciamo che per la condizione testicolare è opportuna una visita urologica, per la strana descrizione della situazione perianale potrebbe essere sufficiente farsi osservare dall'urologo stesso o al limite consultare un dermatologo.
Cordiali saluti,
dott Daniele Masala.
Cordiali saluti,
dott. Daniele Masala.
Dirigente Medico Urologo UOC Urologia Pozzuoli
Perfezionato in Andrologia

[#5]  
Dr. Luigi Laino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2005
concordo sulla necessità della valutazione DERMATO- VENEREOLOGICA, poichè, a lume di naso (la regione è quella perianale e non rettale, David) mi sembra una patologia molto vicina al mio lavoro, cioè una possibile infezione o meglio una MST malattia sessualmente trasmissibile da HPV (condilomatosi) o da POX VIRUS (molluschi contagiosi).

il testicolo verrà valutato in prima battuta anche dallo stesso specialista venereologo, ma se ci saranno indicazioni il tutto dovrà essere compendiato da un ecografia testicolare. ed un consulto chirurgico.

agire per gradi, senza ansie e con calma è la via più corretta.

cari saluti.
DOTT. LAINO
SPECIALISTA VENEREOLOGO
ROMA
Dr. Luigi Laino Direttore Centro Latuapelle Roma
www.latuapelle.it
Segreteria 06.45550661

[#6] dopo  
Utente
cortesissimi, Vi ringrazio per il tempo dedicato.

Saluti,

David

[#7] dopo  
Utente
salve, volevo informarvi degli sviluppi...

ho preso un appuntamento per una visita dermatologica, e la dottoressa mi ha detto (dopo un'analisi di 1 secondo...) che si tratta di bollicine di grasso, che tra l'altro rimarrebbero per sempre...queste dipendono dalla mia personale costituzione, e non vi si può far nulla.

Ora, non voglio sminuire la valutazione della dottoressa, ma sapete se ci sono dei trattamenti (che magari la dottoressa ignora), per toglierli/farli sparire?

secondo poi, è possibile che si sia confusa, e si tratti di una forma di lichen o altro?

L'ipotesi che sia una malattia a trasmissione sessuale è nulla, avendo chiesto alla mia ultima partner (una storia di oltre un anno fa) di fare dei controlli anche lei e risultando negativa.

Grazie mille per l'attenzione,

David