Causa Prostatite

Salve dott.
volevo un vostro consulto...
sono un ragazzo di 25 anni ...
tutto incomincia un 30 giorni fa...quando ho avuto dolori ad entrambi i glutei quando camminavo(cessati dopo una settimana) e fastidi lombari che continuano piu o meno a persistere...inoltre anche fastidi addominali(a livello dell'ombelico sia a DX che a SX )..e diarrea che mi accompagna dall'inizio di questa vicenda....
tutti questi sintomi diciamo che persistono tutt'ora(tranne il dolore ad entrambi i glutei)
voglio sottolineare che per questi sintomi ero molto in ansia...e si è presentato anche un attacco di panico che in 25 anni non ho mai avuto..

inoltre quest'ultima settimana ho avuto fastidi alla prostata..i primi 4 giorni avevo un senso di corpo estraneo a livello perineale e fitte alternate ad entrambi i testicoli...e in particolare per 2gg ho avuto fastidi nella minzione...e nell'ejaculare.(come se si fosse ristretta l'uretra..).
e ovviamente fastidio nello stare seduto e camminare tanto..

posso dire quindi che questi sintomi alla prostata sono arrivati in un secondo momento...

Comunque in tutto questo MAI AVUTA FEBBRE

Ad ogni modo ho fatto dei raggi della zona lombo-sacrale(negativi)
Ecografia completa addome-reni (negativa,con prostata nelle misure)
Urine(non si riscontra nulla di anomalo)
Urinocoltura(negativa)

inoltre visita da urologo che non ha riscontrato nulla di che nella visita alla prostata...
e mi ha prescritto Tavanic 500mg x 5gg
e Topster x 5gg

non so ...questa "cura" non mi convince molto..visto che girando su internet(compreso questo sito) non ho mai visto antibiotici prescritti per soli 5gg..(per casi di prostatite insomma...)

e comunque prima di prendere antibiotici vorrei fare una spermiocoltura almeno per escludere batteri.

C'è da dire che negli ultimi 2 anni sporadicamente avevo delle fitte che duravano brevi secondi..credo alla prostata...ma che ho trascurato in quanto non mi condizionavano la vita insomma.

le mie domande sono ..

1)è possibile che questa prostatite avuta in quest'ultima settimana sia dovuta all'eccessivo stress e a questa colite che mi accompagna da 30 gg ?

2) i fastidi alla prostata che ho avuto diciamo in questa ultima settimana(intervallo di 7gg) che prendo in considerazione...nei prima 4gg i fastidi erano più intensi ...in questi ultimi 3gg si sono alleviati(senza prendere nulla)..riesco a stare seduto e camminare sempre con qualche fastidio...ma di minore intensità...
come è possibile ? è normale in una prostatite cronica o batterica?

3) in questi ultimi 6 mesi prendo finasteride 1mg al giorno per motivi di alopecia,può essere la causa di questa regressione parziale dei sintomi ?

Non bevo moltissimo,ultimamente curo di piu l'alimentazione,ho smesso di fumare da 10 mesi e fino a 30 giorni fa avevo una vita sessuale più o meno regolare con la mia partner.

(sono in attesa della spermiocoltura)
[#1]
Dr. Gino Alessandro Scalese Urologo, Andrologo 6k 127 169
1) Si
2) Molto frequente
3)Si

Se non lo ha già fatto può approfondire questo argomento leggendo questo mio articolo

https://www.medicitalia.it/minforma/urologia/997-classificazione-delle-prostatiti-e-sindrome-dolorosa-pelvica-cronica-cpps.html

Cordiali saluti
Gino Scalese

[#2]
Dr. Giovanni Beretta Andrologo, Urologo, Patologo della riproduzione, Sessuologo 54,5k 1,2k 1k
Gentile lettore,

oltre alle corrette indicazioni già ricevute dal collega Scalese che mi ha preceduto, se poi desidera avere ancora altre notizie su tali problematiche urologiche ed andrologiche a livello della ghiandola prostatica, le consiglio di consultare, se non ancora fatto, anche l’articolo pubblicato sempre sul nostro sito e visibile all'indirizzo:

https://www.medicitalia.it/minforma/urologia/200-le-malattie-della-prostata-stili-di-vita-prevenzione-e-nuove-indagini-diagnostiche.html .

Un cordiale saluto.

Giovanni Beretta M.D.
http://andrologiamedica.org/prenota-consulto-online/
https://centrodemetra.com/prenota-consulto-online/

[#3]
dopo
Utente
Utente
Ringrazio entrambi per le celeri risposte!

Avevo già letto tutti e due gli articoli,che ho trovato molto interessanti e che alla fine rispecchiano in parte anche la mia situazione.

Comunque a giorni uscirà il referto riguardo la spermiocoltura...e vi informerò, sperando poi in un altro vostro consiglio...

Distinti Saluti.


[#4]
Dr. Gino Alessandro Scalese Urologo, Andrologo 6k 127 169
Ok!
[#5]
Dr. Giovanni Beretta Andrologo, Urologo, Patologo della riproduzione, Sessuologo 54,5k 1,2k 1k
Qua siamo e, se lo ritiene utile, ci riaggiorni.

Sondaggio su informazioni sulla salute, servizi online e Medicitalia.it Partecipa