Utente 904XXX
Gentili dottori, sono un donatore di sangue e dalle analisi sono risultati i seguenti valori: PSA totale 2,50 (rif. 0,00-4,00) PSA free 0,83 (rif. 0,00-0,50)
Rapporto PSA free/PSA tot 33,20 (rif. 25,00-100,00). Da un pò di tempo noto delle secrezioni gelatinose. Essendo in vacanza, ho consultato telefonicamente il mio medico, che mi ha prospettato un'eventuale prostatite o ipertrofia prostatica benigna. Cosa mi consigliate? Grazie anticipate per la risposta

[#1]  
Dr. Enrico Conti

40% attività
4% attualità
16% socialità
ALBA (CN)
LA SPEZIA (SP)
SARZANA (SP)

Rank MI+ 60
Iscritto dal 2011
Gentile signore, il PSA è un marker tumorale della prostata, ma i suoi valori vanno interpretati (unitamente alla palpazione della prostata ed alla presenza di eventuali disturbi), paragonandoli con i precedenti. Qualora non vi fossero, si ripeterà il dosaggio a breve distanza di tempo. il Suo PSA in particolare, è scarsamente significativo preso come valore assoluto, sia per il valore totale che per il rapporto Free/PSA totale, quindi non si allarmi. Se non ha particolari disturbi (eccetto la secrezione riferita) la cosa migliore da fare è continuare serenamente la Sua vacanza. Al ritorno potrà farsi visitare da un urologo, esibendo (se li ha) i valori di PSA degli anni precedenti. Cordiali saluti
Dr. Enrico Conti
Specialista in Urologia e Andrologia
Primario Urologo ASL 5 Spezzino

[#2]  
Dr. Andrea Militello

52% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
VITERBO (VT)
RIETI (RI)
CARSOLI (AQ)
NEPI (VT)
AVEZZANO (AQ)
ACRI (CS)
MILANO (MI)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2012
Sembra un semplice processo infiammato della ghiandola prostatica . Serenità' e al ritorno affidarsi alle cure di uno specialista urologo che proporra' i giusti accertamenti
Dr. Andrea Militello.

Specialista in UROLOGIA ANDROLOGIA.

[#3] dopo  
Utente 904XXX

ringrazio per la cortese risposta