Utente 314XXX
Gentilissimi,

vorrei chiedervi se è possibile avere un PSA nella norma [1, 022 su un intervallo tra 0-4 ng/mL] ma avere comunque problemi di prostata.

Chiedo in quanto i sintomi che ho riportato al mio medico di base sono legati, a detta sua, a un'infiammazione o gonfiore della prostata.

Grazie

[#1]  
Dr. Paolo Piana

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
20% attualità
20% socialità
TORINO (TO)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2011
Prenota una visita specialistica
Il PSA è unicamente un marcatore tumorale, non ha nulla direttamente a che vedere con altri problemi prostatici (es. ingrossamento benigno, infiammazioni, eccetera), situazioni in cui peraltro può dimostrarsi falsamente elevato, creando inutili appprensioni.
Dr. Paolo Piana
Responsabile Centro Calcolosi Renale A.O. U. Città della Salute e della Scienza - Torino
www.urologiatorino.org/landing

[#2] dopo  
Utente 314XXX

Gentile Dr. Piana, grazie mille per la risposta molto chiara. A questo punto però mi chiedo, quali sono i criteri per diagnosticare un'infiammazione della prostata? E quali sono gli esami o le visite da eseguire per confermare o confutare un problema del genere?

[#3]  
Dr. Paolo Piana

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
20% attualità
20% socialità
TORINO (TO)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2011
La diagnosi è essenzialmente "clinica", ovvero si basa sulla interpretazione dei sintomi e la visita diretta. Si esegue comunque per completezza qualche accertamento laboratoristico e strumentale, che però molto spesso non dà risultati particolarmente significativi o proporzionali all'entità del disturbo.
Dr. Paolo Piana
Responsabile Centro Calcolosi Renale A.O. U. Città della Salute e della Scienza - Torino
www.urologiatorino.org/landing