Utente
Buonasera,
Vorrei chiedervi se mi devo preoccupare del risultato dell'esame delle urine di qualche giorno fa.

So che l'ho eseguito, sbagliando, in una modalità errata per inesperienza mia;
ora il mio medico di base è in ferie per le feste, quando tornerà glielo mostrerò e se necessario lo ripeterò.


Intanto, l'ho fatto con la seconda urina (mi ero dimenticata, e così appena sveglia sono andata normalmente in bagno), al centro mi hanno detto che andava bene lo stesso anche la seconda e poca (10 ml);
Poi, stupidamente, ho scelto il giorno dopo la fine delle mestruazioni (la sera stessa dopo l'esame ho avuto ancora un minimo spotting)

... E il risultato è stato:

Colore: giallo chiaro
Aspetto: limpido
Peso specifico: 1014 (1005-1025)
pH: 6.5 (5.0-8.
0)
Glucosio: assente
Proteine (albumina): assente
Emazie (emoglobina): 0.10 mg/dL *
Corpi chetonici: assenti
Bilirubina: assente
Urobilinogeno: assente
Nitriti: assenti
Esame microscopico sedimento: 2-3 emazie per campo

Secondo voi è indice di qualche infezione, o è un residuo di mestruazione?

Da questa estate ho avuto un'infezione vaginale da E.
Coli che tardava a guarire (ora sembrano spariti i sintomi), e dopo anche Candida, ma non ho mai avuto sintomi da cistite.


Vi ringrazio e buone feste!

[#1]  
Dr. Andrea Militello

52% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
VITERBO (VT)
RIMINI (RN)
CARSOLI (AQ)
AVEZZANO (AQ)
ACRI (CS)
MILANO (MI)
RIETI (RI)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2012
Prenota una visita specialistica
Salve, In effetti così Come descritto sembra essere solo una contaminazione. Esegua nuovamente un esame urine tra 10 giorni in condizioni migliori

Auguri di Buona Natale
Dr. Andrea Militello.

Specialista in UROLOGIA ANDROLOGIA.

[#2] dopo  
Utente
La ringrazio, appena possibile la eseguirò.

Sono due giorni che ogni tanto quando urino (non ogni volta), pur senza difficoltà né dolore, alla fine, dopo essermi asciugata, sento un minimo di sensazione come se dovessi urinare ancora; così provo, ma non esce nulla.
Dopo un quarto d'ora circa la sensazione passa. Oltre a leggeri fastidi vaginali che non so se siano causati da secchezza o da una delle solite infezioni che cerca di tornare.

Qualche mese fa avevo avuto una volta la stessa sensazione, ma più forte, per un paio di secondi: mi sembrava che delle gocce d'acqua calda mi fossero cadute sulla pelle, ma, avendo contemporaneamente all'epoca anche una vaginosi da E.Coli, non sono sicura se provenisse dalla vagina o dall'uretra.

Ieri ho avuto dolori lombari e oggi ogni tanto all'inizio delle cosce, ma non saprei dire se siano imputabili piuttosto al fatto che mi sto preparando ad ovulare.

Quello che è certo è che, per non rimanere con il dubbio, chiederò al mio medico se è il caso di farmi vedere anche da uno specialista;
Già di mio bevo 2 lt. al giorno, può servire se cerco di aumentare a 2,5 o più magari?
Inoltre, se è possibile, le vorrei chiedere cosa ne pensa di questi sintomi.
Grazie ancora

[#3]  
Dr. Diego Pozza

40% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
MANCIANO (GR)

Rank MI+ 76
Iscritto dal 2000
cara lettrice

alcune emazie nelle urine di una donna subito dopo il ciclo mestruale non sono da considerarsi patologiche
i suoi disturbi dovrebbero richiedere una valutazione batteriologica e colturale per valutare se esistano infezioni urinarie
cordiali saluti
Dott. Diego Pozza
www.andrologia.lazio.it
www.studiomedicopozza.it
www.vasectomia.org

[#4] dopo  
Utente
Grazie,
Certamente provvederò a richiedere una urinocoltura.
Ma, mi perdoni, sono confusa: possono quindi esistere infezioni urinarie che non danno sintomi forti e fastidiosi come quelli della cistite? (Che ho letto essere forte bruciore prima e durante la minzione, difficoltà minzionale, in primis)

[#5]  
Dr. Diego Pozza

40% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
MANCIANO (GR)

Rank MI+ 76
Iscritto dal 2000
cara lettrice
ci sono infezioni vescicali che non comportano una sintomatologia particolare
comunque vale la pena di indagare
cordiali saluti
Dott. Diego Pozza
www.andrologia.lazio.it
www.studiomedicopozza.it
www.vasectomia.org

[#6] dopo  
Utente
Buongiorno, vi aggiorno.
Finalmente le feste sono finite e il mio medico di base è tornato dalle ferie, così domani potrò andare e sentire cosa mi dice.
Di sicuro farò una urinocoltura perché stamattina ho avuto un altro sintomo strano.

Dalla volta scorsa che vi ho scritto era passato tutto, eppure stamattina, dopo la prima pipì, ho avuto un abbastanza forte stimolo a urinare ancora (non dolore) come se avessi la vescica ancora piena, ma ovviamente non è uscito più nulla perché avevo appena finito.
La sensazione mi è rimasta per 1h e 30 circa, e poi andando avanti nel tempo e nelle minzioni ormai che è pomeriggio è scomparsa quasi del tutto.
Era qualche giorno che avevo un impercettibile bruciorino alla fine della minzione, e oggi questo... Pur riuscendo a urinare senza dolore, quantità normale, e entro le 7 volte al giorno.
Sul fronte vaginale tutto a posto, mentre su quello intestinale sono un paio di giorni che vado di corpo tra le 2 e le 3 volte al giorno, quindi forse devo integrare con fermenti?

C'è anche da dire che ho ovulato da un paio di giorni quindi immagino ci stiano tutti questi piccoli sconvolgimenti, per gli ormoni... E per i rapporti liberi che ho avuto, cercando una gravidanza.

Essendo una cosa così blanda posso ben sperare di non dover prendere antibiotici, secondo voi, e magari di cavarmela bevendo moltissima acqua? (Ovviamente si vedrà anche l'esame)
Ho in casa anche Lactoflorene Cist (fermenti, mirtillo rosso e mannosio), spero mi possa giovare.

Buon anno nuovo a tutti :)

[#7] dopo  
Utente
Buongiorno, alla fine ho fatto l'urinocoltura e esame urine 2 giorni dopo quei sintomi, prendendo intanto qualche bustina di Lactoflorene Cist (fermenti, cranberry e mannosio) - ovviamente non la sera prima dell'esame... Non so se incide, ma per scrupolo non l'ho preso - e bevendo molto, ed il risultato è stato nullo, per fortuna!

Colore: giallo chiaro
Aspetto: limpido
Peso specifico: 1014 (1005-1025)
pH: 6.0 (5.0-8.0)
Glucosio: assente
Proteine (albumina): assenti
Emazie (emoglobina): assente
Corpi chetonici: assenti
Bilirubina: assente
Urobilinogeno: assente
Nitriti: assenti
Esame microscopico sedimento: nulla da segnalare
Esame colturale: negativo
Leucociti: 1 /uL (<10)

Al momento i sintomi sono ulteriormente diminuiti, mi capita giusto al mattino dopo la prima minzione un pochino di sensazione ancora di bisogno, ma davvero minima, e raramente durante il giorno.
E dato che infezioni vaginali al momento non ne ho, prenoterò dall'urologo per capire il perché di questa "infiammazione"
(Il mio medico di base ipotizza contrattura pelvica, visto che ce ne avevo avuto un accenno già quest'autunno)

Buona giornata :)

[#8]  
Dr. Diego Pozza

40% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
MANCIANO (GR)

Rank MI+ 76
Iscritto dal 2000
cara lettrice
Il fatto di aver escluso una infezione urinaria da germi comuni deve essere considerato rilevante
piccoli fastidi, sensazioni, impressioni.........on giustificano il sospetto di una patologia urologica
Non credo che lo specialista urologo possa chiedere accertamenti particolari salvo un ecografia vescicale
cordiali saluti
Dott. Diego Pozza
www.andrologia.lazio.it
www.studiomedicopozza.it
www.vasectomia.org