Utente 469XXX
Salve,
avendo quasi 50 anni ho effettuato visita urologica.
Siccome mi è stata riscontrata prostatite cronica (in effetti io ogni circa 2 anni avverto leggero fastidio per qualche giorno e poi scompare) l'urologo mi ha fatto fare:
- uroflussometria: flusso patologico Qmax 8 ml/sec VV 362 ml
- urocoltura: esito negativo
- spermocoltura: esito negativo
- ecografia addome inferiore: mi pare di ricordare solo leggera ipertrofia prostatica in linea con l'età
A Vostro avviso mi conviene semplicemente far vedere gli esami al medico curante che presumibilmente mi darà una lunga cura antibiotica di quelle per debellare la prostatite cronica oppure consigliate di andare nuovamente da urologo?


Grazie in anticipo

[#1]  
Dr. Mauro Seveso

40% attività
8% attualità
16% socialità
MILANO (MI)
BASIGLIO (MI)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Gentile Signore
è importante che Lei venga seguito da uno specialista perchè il flusso è estremamente patologico. Alla luce della negatività degli esami colturali, Le consiglio di evitare l'assunzione di antibiotici.
Nei casi come il suo, normalmente prescriviamo dei farmaci ( alfa-litici) che consentono di migliorare il flusso urinario, consentire un ottimale svuotamento vescicale e una regolarizzazione della frequenza degli atti minzionali
Cordiali saluti
Dott. Mauro Seveso