Utente 433XXX
Gentili dottori Buonasera,

Da circa 3 mesi, accusavo lievi dolori al lato sinistro dell'addome, variabili come intensità (sempre comunque piuttosto lieve) e posizione:a volte subito sotto il costato, a volte più lateralmente verso la schiena, ogni tanto in zona inguinale e in quel caso con interessamento alla gamba sx.
Ultimamente, ho avuto episodi di forte meteorismo e diarrea (quest'ultima non è più presente) e visto che il dolore al fianco continuava mi sono sottoposto ad una ecografia che non ha evidenziato nulla se non:
"a carico dei reni non si rilevano segni di masse espansive.

Non formazioni litiasiche in sede renale.

Idro ureteronefrosi di 2 a sx senza evidenza di eventuale ostruzione in sede giuntale;
utile valutazione UROtc.
"
Il medico mi ha chiesto se avessi fatto una colica, vista la dilatazione del rene, ma io francamente non l'ho avuta (ne ebbi una diversi anni fa ma a dx e ricordo bene il dolore provato subito prima di espellere il piccolo calcolo) e sospettava la presenza della "renella" (da qui la TAC)

Volevo farvi alcune domande:

i disturbi da me provati in questi mesi, seppur moderati, sono imputabili a tale problematica?


Essa può peggiorare?
Ho l'impressione che il dolore stia aumentando lievemente di intensità, pur mantenendo pause anche di ore in cui non ho niente per poi ricomparire in maniera del tutto sopportabile.


Si può risolvere tutto spontaneamente?
(magari espellendo la "renella")

E in attesa della TAC come devo comportare?
devo bere di più (non sono uno che beve molto) prendere qualche antidolorifico?
il mio medico curante mi ha detto di aspettare la TAC e basta, ma volevo sentire anche altri pareri, soprattutto sulla sintomatologia

Grazie a tutti per le risposte!

[#1]  
Dr. Gabriele Fontana

24% attività
20% attualità
12% socialità
TORINO (TO)
PINEROLO (TO)
PIOSSASCO (TO)
SAVIGLIANO (CN)
ALBA (CN)
MARENE (CN)

Rank MI+ 56
Iscritto dal 2017
Prenota una visita specialistica
Buona serata,
concordo perfettamente con il Medico di Famiglia:
aspettare la TAC con Contrasto e NON fare altro sino a quando la diagnosi non sia piu' precisa.
Cordiali saluti.
Dr.gabriele fontana.
Dr. gabriele fontana

[#2] dopo  
Utente 433XXX

Buonasera dottore,volevo solo capire se i dolori al fianco,all'inguine e alla gamba sono imputabili a tale situazione e se nel frattempo la cosa può peggiorare oppure anche risolversi da sè.

[#3]  
Dr. Gabriele Fontana

24% attività
20% attualità
12% socialità
TORINO (TO)
PINEROLO (TO)
PIOSSASCO (TO)
SAVIGLIANO (CN)
ALBA (CN)
MARENE (CN)

Rank MI+ 56
Iscritto dal 2017
Salve ,i dolori sono quasi certamente da imputare alla patologia riscontrata che molto difficilmente si risolve da se'.
Buona giornata.
Dr. gabriele fontana
Dr. gabriele fontana

[#4] dopo  
Utente 433XXX

Grazie dottore!

[#5] dopo  
Utente 433XXX

Buongiorno dottore, la disturbo perché i dolori al fianco e all'inguine sono aumentati, così come è aumentato il meteorismo, in attesa della tac, mi sono rivolto ancora al mio medico il quale mi ha trovato "corda colica" al fianco sinistro e mi ha prescritto Normix 2 cp al giorno per 4 giorni e poi dei fermenti lattici; a questo punto, un intestino irritato può arrivare a produrre ureteronefrosi e di conseguenza i dolori al fianco e alla schiena, compreso inguine e anche gamba?

[#6]  
Dr. Gabriele Fontana

24% attività
20% attualità
12% socialità
TORINO (TO)
PINEROLO (TO)
PIOSSASCO (TO)
SAVIGLIANO (CN)
ALBA (CN)
MARENE (CN)

Rank MI+ 56
Iscritto dal 2017
Buongiorno,
molto difficile che un intestino irritabile sia la causa di una idronefrosi.E’ tempo di fare la Tac.
Cordiali saluti.
Dr. gabriele fontana.
Dr. gabriele fontana

[#7] dopo  
Utente 433XXX

Grazie mille dottore

[#8] dopo  
Utente 433XXX

Buongiorno dottore,ho effettuato la Tac che per quanto riguarda i reni ha evidenziato:
"non sono evidenti immagini riconducibili a calcolosi dell'apparato urinario
Si osserva regolare effetto nefrografico bilaterale con pronta eliminazione di mdc da entrambi gli ureteri senza segni di stasi urinaria
Ipotonia Pielocaliceale quadro più marcato a sx senza evidenti ostruzioni ureterali."

Per quanto riguarda questa "ipotonia Pielocaliceale" potrebbe essere la causa della ureteronefrosi nel momento di passaggio di un po' di renella?

[#9]  
Dr. Gabriele Fontana

24% attività
20% attualità
12% socialità
TORINO (TO)
PINEROLO (TO)
PIOSSASCO (TO)
SAVIGLIANO (CN)
ALBA (CN)
MARENE (CN)

Rank MI+ 56
Iscritto dal 2017
Buona serata,
la Tac ha dato un esito confacente con i suoi disturbi.
Certamente una ipotonia dell'alta via escretrice puo'rendere piu' difficoltosa la eliminazione di microlitiasi o renella dando un quadro di idronefrosi transitoria.
Molto importante e'un abbondante apporto idrico giornaliero sempre e non solo nei momenti di sintomatologia presente.
Consigliabile ECO Addome superiore/inferiore di controllo annuale.
Cordiali saluti.
Dott.gabriele fontana.
Dr. gabriele fontana

[#10] dopo  
Utente 433XXX

Grazie dottore, ultima domanda:l'eco addome annuale è solo di controllo? Per quale motivo? Perché questa ipotonia può dare problemi alla lunga?

[#11]  
Dr. Gabriele Fontana

24% attività
20% attualità
12% socialità
TORINO (TO)
PINEROLO (TO)
PIOSSASCO (TO)
SAVIGLIANO (CN)
ALBA (CN)
MARENE (CN)

Rank MI+ 56
Iscritto dal 2017
Controllo precauzionale logico quando si riscontra una anomalia
Dr. gabriele fontana