Utente
Salve, da poco ho conosciuto una ragazza che mi ha svelato di soffrire di insufficienza renale a quanto ho capito acuta (quindi non cronica).

Dopo tempo però mi ha pure detto che ha calcoli renali cronici e i medici le hanno detto che il suo corpo li produce sempre, non so molto altro ma da queste parole mi sembra di capire che non le abbiano dato una valida soluzione per la guarigione.

Vi chiedo come è possibile che si riformino sempre i calcoli ed eventuali controlli da fare, noi ci troviamo in zona sud sicilia (Ragusa, Catania).

Grazie
Giorgio

[#1]  
Dr. Paolo Piana

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
20% attualità
20% socialità
TORINO (TO)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2011
Prenota una visita specialistica
La formazione dei calcoli delle vie urinarie è condizionata per la maggior parte da fattori genetici (familiari, ereditari) ed in parte legati alle abitudini di vita (es. scarsa idratazione, alimentazione molto squilibrata). L'insufficienza renale insorge solo nei casi più gravi, non possiamo pensare che la sua conoscente, che riteniamo sia in giovane età, possa aver già avuto un danno d'organo così grave. In ogn caso si tratterebbe di una isufficinza di tipo cronico, certamente non acuto.
Dr. Paolo Piana
Responsabile Centro Calcolosi Renale A.O. U. Città della Salute e della Scienza - Torino
www.urologiatorino.org/landing