Utente
Buongiorno dottori, sono un ragazzo di 28 anni, nel giugno 2019 mi è venuta una brutta cistite.
Sono andato al pronto soccorso e mi hanno dato una cura di antibiotico per 5 giorni.
Il dolore mentre urinavo era svanito però il fastidio no.
Ho pensato fosse normale e che ci volesse un po’ di tempo... così ho aspettato Agosto prima di affidarmi ad un urologo.
Facendo L esame stamey sono risultato positivo a escherichia coli e enteroccofecalis e mi ha diagnosticato una prostatite.

Dopo un mese di augmentin i dolori rimangano uguali (zona perineale, pene fino alla punta, ano) ma L infezione passa.

Rifacendo diverse volte L esame stamey, sperma, sangue urine ecografia transrettale e addominale tutto negativo.
Verso natale provo un altro antibiotico... ma niente! Non c è nulla che mi faccia stare meglio.
Il mio urologo non ne vuole più sapere visto che mi ha sbolognato ad un altro, adesso sto provando una cura alternativa ma con scarsa efficacia anche questa.

Non ho dolori mentre ho rapporti sessuali per fortuna, se dormo, appena mi sveglio.
Ma appena faccio la pipì inizia il mio incubo.
Voglio riprendere la mia vita in mano, sono sempre stato attivo sport serata morosa amici, ora non più.

Grazie

[#1]  
Dr. Diego Pozza

40% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
MANCIANO (GR)

Rank MI+ 76
Iscritto dal 2000
Prenota una visita specialistica
car0 lettore

qualche volta il trattamento di una prostatite richiede pazienza da parte del paziente ed anche del medico
esistono altri specialisti che potrebbero aiutarla a risolvere i suoi problemi
cordiali saluti
Dott. Diego Pozza
www.andrologia.lazio.it
www.studiomedicopozza.it
www.vasectomia.org