Utente
Salve, ormai quasi 2 anni fa sono stato operato al frenulo per una leggera fimosi che sarebbe dovuta essere la causa di eiaculazione precoce, non essendo risolutivo l’intervento il medico optó per una circoncisione, il problema è che dopo là circoncisione mi si è presentato un brutto cheloide con annesso edema, quest’ultimo è scomparso mentre il cheloide, a distanza di un anno e mezzo è ancora presente e molto doloroso, pur avendo effettuato creme massaggi e stimolazioni per appiattire varie.

Anche l’eiaculazione precoce è ancora presente, che più che eiaculaizone precoce mi sto rendendo sempre più conto che non arrivo all’orgasmo ma c’è qualcosa nella zona sotto al frenulo che mi provoca uno stimolo eiaculatorio irresistibile.

Naturalmente ho consultato anche altri specialisti ma tutti mi hanno detto di stimolare la cicatrice ecc... come il medico che mi ha operato.

Quest’ultimo mi ha proposto di rioperarmi con tecnologia laser e terapia cortisonica preventiva per cercare di risolvere questa situazione.

Nel frattempo ho sviluppato anche una prostatite cronica...
Se qualcuno mi sa aiutare mi illuminerebbe che sto perdendo la speranza...
grazie a tutti

[#1]  
Dr. Giovanni Beretta

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
FIRENZE (FI)
ROMA (RM)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Gentile lettore,

le informazioni sul come risolvere eventualmente il problema post-chirurgico mi sembra che già le abbia in parte avute; sull’eiaculazione precoce, se desidera poi avere più informazioni dettagliate su questa frequente disfunzione sessuale, le consiglio di consultare anche gl’articoli pubblicati sempre sul nostro sito e visibili agl'indirizzi:

https://www.medicitalia.it/news/andrologia/6691-eiaculazione-precoce-fattori-scatenanti.html

https://www.medicitalia.it/minforma/andrologia/194-rapporto-finisce-eiaculazione-precoce.html

https://www.medicitalia.it/minforma/andrologia/1253-news-pianeta-eiaculazione-precoce.html

ed ancora mi ascolti a questo link:

https://www.medicitalia.it/public/video/pillole-salute/37-eiaculazione-precoce-beretta-27-02-14.mp3

Altri suggerimenti infine li può trovare anche sul mio libro: Disfunzioni sessuali maschili. Guida alla scoperta delle cause e delle terapie , Edizioni del Cerro - Pisa.

https://www.unilibro.it/libro/beretta-giovanni/disfunzioni-sessuali-maschili-guida-scoperta-cause-terapie/872551

Un cordiale saluto.
Giovanni Beretta M.D.
http://andrologiamedica.org/prenota-consulto-online/
https://centrodemetra.com/prenota-consulto-online/

[#2] dopo  
Utente
Grazie, ma il punto cruciale della mia domanda è il perchè questa cicatrice risulta particolarmente dolorosa mi faccia partire lo stimolo eiaculatorio alla minima sollecitazione, senza provare alcun piacere... in genere si dovrebbe perdere sensibilità nei punti dove si viene operati no?

[#3]  
Dr. Giovanni Beretta

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
FIRENZE (FI)
ROMA (RM)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Questo generalmente succede ma non sempre e purtroppo qui, nel suo particolare caso, bisogna rivalutare la sua reale situazione post-chirurgica.

Ancora un cordiale saluto.
Giovanni Beretta M.D.
http://andrologiamedica.org/prenota-consulto-online/
https://centrodemetra.com/prenota-consulto-online/